Prendersi cura delle braccia per una donna è molto importante soprattutto quando ci si trova intorno ai quarant’anni e i tessuti cominciano a cedere evidenziando proprio in quel punto degli antiestetici lembi di pelle privi di tono ed elasticità.

La prima cura per contrastare il rilassamento cutaneo delle braccia è l’attività fisica, ma nei casi più gravi si può ricorrere anche ad alcune tecniche di medicina estetica. Vediamo quindi come agire per avere di nuovo braccia sode e muscolose.

Gli esercizi più adatti sono quelli con l’aiuto di pesetti e possono essere fatti anche a casa per almeno 20 minuti per 3 volte alla settimana, ecco alcuni esempi. In piedi, con un peso da un chilo in mano, alzare il braccio e poi, flettendo il gomito, portare la mano dietro la testa e ripetere velocemente per 12 volte a braccio.

Secondo esercizio: sedute a terra appoggiare le mani su una panca, estendere le braccia e sollevarsi facendo leva sui gomiti per 12 volte. Terzo esercizio: da terra, a pancia in giù, con le mani appoggiate a terra alla larghezza delle spalle e le braccia piegate, stendere e poi flettete i gomiti ritmicamente, sempre tre serie da 12. Infine dalla posizione in piedi, impugnare i pesi e portare un braccio parallelo al pavimento all’altezza delle spalle, girando il dorso della mano verso il basso. Piegare l’avambraccio flettendolo per 12 volte. Ripetere con l’altro braccio.

Sul fronte della medicina estetica invece esistono varie tecniche: la radiofrequenza che funziona tramite onde radio che creano calore e lo trasmettono allo strato sottocutaneo spingendo le fibre di collagene a contrarsi e a ricompattarsi, ridando alla pelle maggiore elasticità e spessore. Si pratica in anestesia locale, ogni seduta costa circa 200 euro e i risultati sono visibili dopo 6 applicazioni.

La carbossiterapia viene praticata dal medico tramite aghi sottilissimi che iniettano l’anidride carbonica allo stato gassoso per via sottocutanea causando un aumento del flusso sanguigno, una migliore ossigenazione dei tessuti e un conseguente scioglimento del grasso. Si effettua senza anestesia, il costo si aggira tra gli 80 e i 120 euro e servono almeno 8 sedute per ottenere dei buoni risultati.

La brachioplastica è una sorta di lifting che rimuove il grasso in eccesso attraverso delle incisioni nella parte interna del braccio. Richiede l’anestesia locale e un periodo di riposo. Si tratta di una vera e propria operazione chirurgica per cui presenta dei rischi e va effettuata da specialisti. Costa circa 5000 euro.