Partire con i bambini al seguito significa pensare a come preparare la valigia anche per loro, non dimenticando nulla che possa rivelarsi essenziale nel corso degli spostamenti. Preparare la valigia non è mai il massimo del divertimento: spesso è un’operazione stressante, che mette ansia, a causa della paura di dimenticare qualcosa di fondamentale. È per questo motivo che fra i consigli principali che si possono dare su come preparare la valigia, anche quando si tratta di quella dei più piccoli, c’è quello di iniziare a scrivere una lista delle cose essenziali da portare con sé e di cominciare a crearla qualche giorno prima della preparazione.

Come fare la valigia dei più piccoli: cosa mettere dentro

Per agevolare il promemoria degli oggetti da riporre in valigia, si può cominciare indicando le cose strettamente necessaria da portare con sé, ossia, partendo dall’abbigliamento:

  • magliette
  • pantaloni (o gonne)
  • mutandine
  • calzini (o calze)
  • pigiama
  • giacca

L’abbigliamento va scelto in base al clima che si troverà nel Paese in cui ci si reca oppure in base alla stagione dell’anno. Se la meta è estiva e si va al mare, non bisogna dimenticare il costume da bagno, l’accappatoio, la crema solare ed un paio di scarpe aperte.

Non vanno dimenticati anche alcuni accessori extra, come ad esempio un asciugamano, shampoo e saponi da bagno adatti ai bambini, una copertina e soprattutto un kit di primo soccorso (con cerotti, disinfettante, farmaci).

Come fare la valigia dei più piccoli: i giochi

Portare in vacanza i più piccoli significa anche mettere in valigia dei giochi che possano intrattenerli sia nel corso del viaggio – mentre si raggiunge la meta prescelta – sia nel corso della vacanza stessa. Ovviamente deve trattarsi di giochi che possano interessare i bambini ma che al tempo stesso non siano troppo ingombranti e pesanti da trasportare, soprattutto se il viaggio per raggiungere il luogo di vacanza viene effettuato in aereo. Se il viaggio si svolge su un mezzo pubblico, su cui sono presenti altre persone, il gioco non dovrebbe neppure disturbare gli altri viaggiatori (ossia non deve essere rumoroso, come ad esempio i giochi che emettono suoni). A volte bastano un libro colorato oppure un tablet su cui è stato caricato un cartone animato (che il bambino guarderà servendosi di cuffie).

Come fare la valigia dei più piccoli: cosa portare per il viaggio

Accanto alle cose strettamente necessarie da mettere in valigia (abbigliamento e kit di pronto soccorso) bisogna anche ricordare di portare con sé alcune cose che sono certamente necessarie per affrontare il viaggio (e il cui utilizzo varia in base all’età del bambino). Si tratta, più in particolare, di: biberon, pannolini, ciuccio, talco, salviette umide, merenda o snack.