Prevenire le gambe gonfie è fondamentale per riuscire a scongiurare pesantezza, crampi e prurito, tutti fastidi che, soprattutto in estate, possono sopraggiungere dopo una giornata al lavoro, in piedi sui tacchi o davanti a un Pc sedute dalla mattina alla sera.

Si tratta di disturbi che solo raramente sono sintomi di una malattia (caso in cui è indispensabile rivolgersi a uno specialista) e possono essere ben controllati.

Il caldo, un paio di scarpe scomode ma anche solo una postura scorretta incidono negativamente e possono causare la sensazione di pesantezza o gonfiore. Chi è costretto a trascorre diverse ore in posizione seduta o in piedi senza la possibilità di compiere grandi movimenti, è maggiormente a rischio di essere colpito dal problema della pesantezza alle gambe.

Per un sollievo immediato, una volta tornate a casa, è consigliato applicare Centellase Vital gambe con un massaggio circolare, dalle caviglie verso l’alto. La crema si assorbe rapidamente e assicura un piacevole effetto di freschezza e idratazione sulla pelle, in più aiuta a eliminare il senso di pesantezza e di affaticamento di gambe e caviglie, grazie ai principi attivi naturali titolati e standardizzati di Centella asiatica, Escina e Ginkgo biloba. L’azione sinergica del mentolo e del mentil lattato dona un’immediata e prolungata freschezza ed una piacevole sensazione di leggerezza, che può essere aumentata riponendo il tubo di Centellase Vital gambe in frigorifero.

D’altro canto, svolgere un’attività fisica moderata ma costante, può dare un grande contributo per riattivare la circolazione delle gambe. Il movimento fisico, infatti, migliora la circolazione, poiché attiva la muscolatura delle gambe e favorisce il ritorno venoso. Le attività maggiormente consigliate sono la camminata a passo veloce, il nuoto e andare in bicicletta.

Oltre a questo, per prevenire le gambe gonfie si possono fare dei semplici esercizi di ginnastica da fare quotidianamente, in qualunque luogo, ufficio compreso. È fondamentale evitare di stare per molte ore fermi, in ambienti caldi, seduti o in piedi. Quando si è seduti, inoltre, è consigliabile non accavallare le gambe a lungo, per evitare pressioni sulle cosce che ostacolano la circolazione.  Sarebbe sufficiente alzarsi ogni tanto dalla scrivania e compiere qualche passo per riattivare la muscolatura e stimolare la circolazione. E questo vale anche quando si viaggia, sia in automobile che in treno o in aereo.

Vediamo, quindi tre esercizi da fare ogni giorno per prevenire le gambe gonfie ed evitare che il sangue ristagni nelle vene, provocando pesantezza degli arti, crampi, e prurito.

    1. In posizione seduta, sollevare le gambe e flettere le caviglie verso l’alto e poi estenderle verso il basso con movimenti lenti e molto ampi. Ripetere il movimento almeno dieci volte. Appoggiare i piedi, respirare per due minuti e ripetere l’esercizio per altre due serie. Chi riesce può sollevare le due gambe contemporaneamente, altrimenti svolgere il movimento prima con il piede destro e poi con quello sinistro.
    2. In posizione eretta, con le mani sullo schienale di una sedia, sollevare il corpo per dieci volte sulle punte dei piedi. Appoggiare i piedi, respirare per due minuti e ripetere l’esercizio per altre due serie. Anche in questo caso i movimenti devono essere lenti e ampi, ispirando quando ci si solleva ed espirando appoggiando i piedi.
    3. In posizione seduta, ruotare le caviglie alternativamente, prima verso destra e poi verso sinistra, con una torsione larga e molto lenta. Ripetere dieci volte. Appoggiare i piedi, respirare per due minuti e ripetere l’esercizio per altre due serie.

Pubbliredazionale