Lo stress da lavoro spesso nasce da situazioni nelle quali non si viene valorizzati come si dovrebbe, e quando fra colleghi manca il rispetto. Una situazione del genere non favorisce nessuno e a rimetterci può essere tutto l’ufficio, mentre il rispetto fra collaboratori aiuta a rasserenare l’atmosfera e l’impiego diventa più gratificante.

Sentirsi apprezzati aiuta a diminiure notevolmente l’insorgere di situazioni di stress da lavoro. Cercare di entrare in contatto con gli altri colleghi è indice di buon carattere e di buona predisposizione: parlando e ascoltando, infatti, si scoprono e si imparano molte cose delle persone che si hanno intorno.

Tenersi tutto il merito di un lavoro o di un progetto non aiuta a farsi ben volere dai colleghi, e spesso anche i capi guardano con sospetto a chi è troppo ambizioso e non riconosce il valore del lavoro di squadra. Non serve rubare per avere credito, bisogna imparare a guadagnarselo.

Il rispetto deve essere reciproco. Se non si rispettano i colleghi (pari grado, subalterni o superiori) l’atmosfera  si incupisce e le tensioni si acutizzano. Un ambiente di lavoro aperto e rispettoso tiene lontano il malcontento professionale.

Essere bravi nel proprio lavoro è una qualità indispensabile. Sapere di avere vicino un esperto in un particolare campo aiuta a lavorare meglio. I colleghi stimano e rispettano chi è davvero competente in una determinata mansione perché sanno che prima o poi saranno di aiuto.

I colleghi possono anche diventare amici. Situazioni di stress possono nascere anche da fraintendimenti davanti alla macchinetta del caffé oppure da un rifiuto per un invito a cena dopo il lavoro. Bisogna lasciarsi andare un po’ e imparare a essere socievoli se si vuole far colpo sulle persone e se si vuole lasciare una buona impressione.

Ma mostrarsi socievoli e aperti non significa non poter mai dire no ed essere sempre disponibili a fare qualsiasi cosa. Gentilezza e educazione non possono essere scambiati per eccessiva disponibilità e spesso i colleghi tendono ad approfittarsene. L’importante è imparare a dire no quando è necessario. Una persona che è capace di dire un no motivato spesso riesce a colpire positivamente più di chi accetta tutto supinamente e senza fiatare, salvo poi stressarsi o creare problemi al momento della consegna.

Infine, non bisogna dimenticare che molto delle situazione di stress da lavoro vengono causate da una maniera di porsi negativa. Come ci si veste, il modo di parlare, il comportamento, l’impegno e la concentrazione sono tutti elementi che aiutano a creare un’immagine di sé positiva.

Fonte: Magforwomen