Durante l’inverno si sa che la pelle può risentire del freddo: neve, ghiaccio, vento e basse temperature possono danneggiarla. Così come d’estate si applica una protezione per proteggere la pelle dal sole, anche durante la stagione più fredda bisogna stare attenti a come la si cura, per evitare l’effetto contrario.

=> Leggi quali sono i regali di bellezza per il Natale 2012

Per mantenere una pelle sana anche in inverno la prima cosa che bisogna tenere a mente è idratare. Con le temperature troppo calde o troppo fredde la pelle tende a seccarsi, per questo motivo è utile sempre fare in modo che rimanga morbida e idratata, grazie al frequente utilizzo di creme. Dopo la doccia per esempio, è buona norma ricordarsi di spalmare una crema nutritiva o idratante su tutto il corpo: subito dopo essersi lavati un po’ d’acqua rimane sempre all’interno del corpo, e spalmando la crema subito dopo la si potrà intrappolare. Non sempre purtroppo si ha tempo e voglia, anche se l’ideale sarebbe utilizzarla ogni giorno.

Pulire il corpo è una buona norma di general rigore, ma bisogna stare attenti a non strafare. E’ consigliabile lavare la faccia, le mani e i piedi tutti i giorni senza però esagerare poiché un lavaggio continuo e assiduo della pelle più esposta all’ambiente può danneggiarla o indebolirla. Va bene lavare via le cellule morte, ma con moderazione.

Per quanto riguarda l’esposizione agli agenti di rischio è bene ricordarsi di non stare troppo tempo esposti in luoghi con temperature estremamente rigide, così come bisognerebbe evitare le fonti elevate di calore. Ciò significa che stare in un ambiente eccessivamente freddo e soprattutto secco può essere pericoloso non solo per la salute ma anche per la pelle, quindi meglio sempre tendere a umidificare almeno un minimo gli ambienti.

=> Leggi come difendere la pelle con i cosmetici calmanti

Stessa cosa vale per il caldo: immergersi in una vasca di acqua bollente, sedersi troppo vicini al camino e tenere la boul d’acqua calda sulle gambe per troppo tempo possono sembrare momenti paradisiaci per la mente, ma non per la pelle; così come in ogni cosa, ci deve essere moderazione, perché l’eccesso finisce per essere pericoloso. Se si è all’esterno invece è buona norma coprire il riparabile come la testa, indossando un cappello, le mani, indossando i guanti e le labbra, utilizzando un buon burrocacao.

Inoltre, mai dimenticare l’importanza dell’esercizio fisico. Oltre che giovare al corpo gioverà anche alla pelle, dandole quel riflesso salutare. Il minimo ideale sarebbero 20 o 30 minuti, tre giorni a settimana.

Fonte: Wellness Junction