Con l’arrivo del grande freddo e del gelo c’è il rischio che le piante possano morire. Ecco perché è bene sapere quali tecniche utilizzare per poter riparare dalle basse temperature tutte le piante e i fiori del giardino. Quando è possibile è bene spostare i vasi in ambienti più caldi come la casa o il garage ma nel caso in cui lo spazio domestico non sia in grado di ospitare la vegetazione del giardino è bene prendere alcuni provvedimenti per evitare di far morire di freddo le piante.

La prima tecnica, molto semplice da mettere in atto, è la copertura con dei sacchi di iuta il cui tessuto è in grado di proteggere dalle intemperie e dalle temperature rigide un gran numero di piante. Se non è possibile utilizzare la iuta, la carta di giornale o dei fogli di plastica da imballaggio sono delle validissime alternative per creare una barriera contro il freddo. Anche la parte inferiore del vaso, però, ha bisogno di essere curata. E’ sempre bene, infatti, inserire tra la base del vaso e il terreno uno spessore, possibilmente di polistirolo, che riesca a separare la pianta dal suolo, evitando così che il freddo possa penetrare nella terra la quale potrà essere ulteriormente conservata con della semplice paglia posta sulla superficie del terriccio.

In giardino, però, ci sono anche molti alberi che è difficile coprire alla perfezione. Per preservare tronchi e piante è bene avvolgere il tutto in teli di plastica trasparente, con uno spessore di almeno 20 millimetri. Così facendo sarà possibile creare una sorta di microclima che, grazie alle aperture che dovranno essere create sulla superficie del telo, permetterà a tutte le piante di sopravvivere in un ambiente confortevole.

Foto: Hands protect grass under glass cover – Shutterstock