Con l’arrivo dell’inverno, la pelle è soggetta a arrossamenti e irritazioni. Non sempre è possibile combatterli una volta comparsi e talvolta neppure i cosmetici sono esaustivi. Di gran lunga preferibile è prevenire arrossamenti e couperose sia con una corretta protezione cosmetica sia con un’alimentazione equilibrata e sana.

Quali sono le cause dei problemi invernali della pelle? Con l’abbassamento delle temperature, si va incontro a un effetto vasocostrittore. L’afflusso del sangue diminuisce, la pelle appare più bianca ma, allo stesso tempo, a causa della poca ossigenazione e della diminuzione di collagene ed elastina, tende a diventare più fragile. Pertanto, l’epidermide si screpola e arrossisce. A ciò si aggiunge il deleterio effetto dell’umidità, che si insinua tra una screpolatura e l’altra.

Inoltre, anche gli sbalzi di temperatura sono particolarmente negativi per la pelle. Passare da un luogo molto caldo a uno molto freddo (e viceversa) agisce sui vasi sanguigni, facendoli stringere e dilatare in un lasso di tempo troppo breve: lo shock termico che ne segue fa perdere elasticità alla pelle e conduce al suo arrossamento.

Per combattere arrossamenti, couperose e perdita di elasticità, occorre mettere in campo diverse armi. Innanzitutto, quando si esce, bisogna proteggere il viso in maniera adeguata. Mettere le mani sulle guance o coprirsi con una sciarpa nel passaggio da un ambiente all’altro sarà di grande aiuto per la salute della nostra pelle.

In secondo luogo, occorre seguire una dieta equilibrata che non ingigantisca né l’effetto di vasodilatazione né quello di vasocostrizione dei capillari. Si tratta di una dieta che non guarisce totalmente le irritazioni, semmai aiuta a prevenirle. Bisogna, innanzitutto, eliminare tutte le bevande che aumentano l’effetto di vasodilatazione, come caffè, alcolici e bevande esageratamente calde. Bisogna, invece, assumere vitamine di fondamentale importanza come la C e la P, che possiamo integrare mangiando frutti di bosco, mirtilli, broccoli, kiwi, spinaci, peperoni, carote, pomodori, agrumi e, in generale, tutta la verdura a foglia verde. Tali alimenti sono antiossidanti e favoriscono l’elasticità di capillari e pelle.

Infine, per proteggere la pelle bisogna anche utilizzare i giusti prodotti per la cosmesi. La pelle deve essere ben pulita sia la mattina che la sera (è sempre opportuno struccarsi prima di andare a dormire). Devono essere banditi i prodotti ricchi di profumo, perché sono irritanti; occorre applicare sul viso una crema idratante e protettiva, a cui poi aggiungere il fondotinta: il make-up giusto, infatti, può proteggere la pelle dal freddo. Per coprire arrossamenti e couperose, è possibile utilizzare correttori di diverso colore (ad esempio verde e arancione), purché non siano irritanti o profumati. Infine, ogni quindici giorni si deve pulire la pelle con una crema addolcente e nutriente.

Fonte: Melarossa.