Il sole, in questa calda estate, è la ragione per la quale si decide di andare in vacanza e staccare dalla solita routine. Esso è fonte di benessere ma anche di rischi; per questo, a ogni esposizione bisogna usare la protezione necessaria, da variare a seconda della persona. Ѐ risaputo che da mezzogiorno alle 4 del pomeriggio si attraversa la fase più calda dell’intera giornata.

Nei giorni di maggiore afa, quando il sole è al massimo della sua potenza, il consiglio principale è quello di evitare di uscire proprio durante quelle ore. Ma nel caso ci si trovasse all’aperto, in spiaggia, il consiglio è quello di munirsi di ombrellone, cappello per non rischiare un’insolazione, occhiali per proteggere gli occhi, vestiti leggeri e di colore chiaro per non attirare su di sé maggiore calore e, infine, una crema solare protettiva.

A tal proposito, spalmare un velo di crema per tutto il corpo circa mezz’ora prima di esporsi al sole e ripetere la procedura ogni due ore circa; ricordarsi, inoltre, di non utilizzare le creme solari conservate dall’anno prima perché perdono le loro proprietà. Il fattore di protezione della crema varia a seconda della cute del soggetto, infatti chi ha una carnagione chiara deve acquistare una crema con un alto fattore di protezione. Inoltre, chi ha molti nei sparsi per il corpo deve avere una maggiore cura della propria pelle per prevenire il melanoma.

Questi consigli valgono sia per chi volesse prendere la tintarella, sia per i patiti di sport o anche per chi fosse costretto a lavorare all’aria aperta. I soggetti più a rischio sono i bambini e le persone anziane, per le quali è consigliata maggiore cura e la non esposizione al sole nelle ore più calde. Attenzione anche a non farsi ingannare dalle giornate con molto vento o coperte da nuvole; pertanto bisogna applicare ugualmente la protezione.

Quando si va in spiaggia devono essere evitati anche i profumi perché creano più facilmente bruciature e allergie. Non si dimentichi, infine, che una corretta protezione della propria pelle inizia a tavola; per cui bisogna prestare attenzione ai cibi che si introducono nell’organismo, perché alcuni di essi favoriscono l’abbronzatura e al contempo proteggono il fisico dai danni che il sole può provocare.

Fonte: Melarossa.