Pulire casa è un’incombenza sopportabile per alcune persone, pesante per le più pigre, tuttavia è una necessità se, al di là dell’ordine piacevole agli occhi, si vuole vivere in un ambiente sano: le tecniche per organizzare i lavori domestici sono allora fondamentali perché questo compito venga svolto velocemente e bene.

Quando si parla di come pulire casa ognuno può, con il tempo, trovare il proprio metodo. Se però siete in alto mare o in cerca di qualche consiglio per velocizzare e ottimizzare le pulizie, ecco alcune tecniche da seguire per organizzare i lavori domestici.

Come pulire casa: l’occorrente

Semplificate ai minimi termini l’occorrente: bastano aspirapolvere, straccio e scopettone o mocio per lavare i pavimenti, straccio e piumino per spolverare e pochi detersivi (uno spray multi superficie, uno sgrassatore, una polvere abrasiva).

Le spugnette per la pulizia dei piatti e della cucina sono dei ricettacoli di germi: utilizzatele per non più di sette giorni, poi lavatele in lavastoviglie e usatele per altri sette giorni. Poi gettatele via.

Non perdete tempo buttando un occhio alla tv o leggendo le email, fate che il lavoro sia rapido e costante. Se potete, fatevi aiutare dal partner o dai componenti della famiglia: in due il lavoro si fa nella metà del tempo.

Utilizzate tutte e due le mani: all’inizio vi sembrerà strano, ma una volta che ci avrete preso l’abitudine velocizzerà le pulizie. Per esempio spruzzate lo specchio con una mano e intanto pulite già con l’altra, oppure, spolverando un mobile, mentre una mano pulisce angoli e fessure, il piumino sfiora le superfici piane.

Come pulire casa: fare ordine

Cercate di tenere, in linea generale, meno oggetti possibile fuori posto in ogni stanza, così organizzare le pulizie sarà più semplice. Scegliete cestini in vimini, cassette in legno, sacche in tessuto ma anche ganci e mensole per raggruppare e tenere in ordine soprammobili, libri, abiti, borse, telecomandi etc.

Prima delle pulizie, o almeno una volta al mese, fate il giro della casa con un secchio della spazzatura per raccogliere piccole cose di cui liberarvi come vecchie riviste e posta indesiderata. Se trovate qualcosa che va spostato in un’altra stanza accumulatelo all’ingresso e mettetelo a posto prima di passare all’ambiente successivo.

Come pulire casa: fare il bucato

Se avete abbastanza spazio utilizzate due ceste per dividere la biancheria sporca dei colori chiari e degli scuri, spiegando a tutti i componenti della famiglia come utilizzarle. Quando i cesti sono pieni attaccate la lavatrice per due volte di seguito, calcolando anche un terzo lavaggio per lenzuola e asciugamani. Se avete abbastanza spazio per stendere più lavatrici, così, vi toglierete il pensiero tutto in una volta in due o tre ore.

Come pulire casa: la cucina

Sia che dobbiate fare i piatti a mano che abbiate la lavastoviglie, il consiglio è quello di occuparvene subito dopo la colazione, il pranzo e la cena. Se la lavastoviglie non si riempie, aspettate ovviamente i pasti successivi per accenderla. Se, invece, non riuscite a tenere testa a questa incombenza e nessuno in famiglia può aiutarvi, potete utilizzare piatti e bicchieri di plastica, o meglio usa e getta bio di cellulosa o foglie di palma.

Una volta al mese dedicatevi al frigorifero e al forno con una pulizia approfondita, preferendo rimedi naturali come acqua e bicarbonato.

Come pulire casa: lavare i pavimenti

Lavate i pavimenti almeno una volta alla settimana: spostate quello che potete sui mobili più grandi e ogni tanto spostante anche questi, portando tutto a destra nella stanza e pulendo, per poi spostare tutto a sinistra e pulire l’altra metà della camera.

Come pulire casa: la pulizia del bagno

Preparate tutto l’occorrente per la pulizia del bagno prima di iniziare, risparmierete molto tempo senza andare a cercare ciò che serve dopo, interrompendo il lavoro: anticalcare, detergente disinfettante, spray per lo specchio e pezzette.