Non c’è cosa più fastidiosa, dopo le pulizie, di avere finestre o altri ripiani ancora poco puliti, nonostante la fatica: infatti, pulire i vetri senza lasciare aloni è molto difficile. Tuttavia, conoscendo alcune piccole tecniche, sarà più facile e si perderà meno tempo.

Ecco 5 consigli per pulire i vetri senza lasciare aloni e per godere pienamente della bellezza della casa appena pulita e riordinata.

  1. Acqua e aceto. Il primo dei consigli per pulire i vetri senza lasciare aloni è quello di affidarsi ai prodotti già presenti dentro casa. Infatti, unendo acqua ed aceto (con una proporzione di 1/5 di aceto e 4/5 di acqua), sarà possibile disinfettare le superfici rimuovendo tutti i segni, evitando la comparsa di nuovi aloni. L’effetto sarà maggiore se si decide di utilizzare acqua calda.
  2. Fogli di giornale. Come fanno già tutte le mamme, il secondo consiglio per pulire i vetri senza lasciare aloni è quello di sostituire il panno con dei fogli di giornali che, a differenza di altri materiali, evitano di lasciare microparticelle di tessuto o i segni della pulizia.
  3. Panno in microfibra. Oltre ai fogli di giornale, per pulire i vetri senza lasciare aloni è possibile utilizzare dei panni in microfibra resistenti, che permettono di pulire rapidamente i vetri senza gli spiacevoli segni del cotone. Per essere utilizzati, i panni in microfibra dovranno essere inumiditi con acqua tiepida o fredda e strizzati bene, per poi essere passati sulle superfici, anche una sola volta nei casi di sporco più leggero. Non sarà necessario risciacquare.
  4. Detergente per i vetri fai-da-te. Per pulire i vetri senza lasciare aloni si può anche decidere di studiare una soluzione efficace e, allo stesso tempo, che sia in grado di rispettare l’ambiente. Infatti, con del sapone liquido ecologico, del detersivo per i piatti non inquinante o delle scaglie di sapone naturale, è possibile ottenere un detergente per pulire i vetri senza lasciare aloni. Nel caso di prodotti liquidi, basterà unire il sapone ad acqua ed agitare; in caso di scaglie, esse dovranno essere sciolte in acqua tiepida e poi utilizzate.
  5. Microrganismi effettivi. Infine, per pulire i vetri senza lasciare aloni, è possibile utilizzare prodotti a base di microrganismi effettivi che permettono di ottenere una pulizia profonda ed allo stesso tempo ecologica. Questi prodotti, ancora poco conosciuti in Italia, sono composti principalmente da batteri e microrganismi utili, oli essenziali ed enzimi in grado di garantire una pulizia efficace e duratura.