Che si tratti di un periodo di dieta o di normale routine per mantenere la linea, il problema resta sempre lo stesso: resistere agli attacchi di fame.

Sono infatti i momenti in cui ci lascia andare alle tentazioni di gola che spesso mettono a repentaglio i buoni propositi, fosse quello di perdere qualche chilo o semplicemente di mantenere il peso forma.

Spesso questi pericolosi “attacchi” sono generati dalla cosiddetta fame nervosa: non si tratta infatti di un reale bisogno dell’organismo di assumere sostanze nutritive, bisogno assolutamente naturale e anzi di vitale importanza per la sopravvivenza, quanto piuttosto della necessità di colmare con il cibo un buco che con lo stomaco ha poco a che vedere e spesso riconducibile ad ansia e stress eccessivi.

Proprio per questo gli esperti concordano nel consigliare di iniziare una dieta in periodi adatti, ovvero quando non si è sottoposti a forti pressioni che possano generare tensione e nervosismo rendendo ancora più difficile tenersi lontani dai peccati di gola.

Detto questo, esistono poi piccole ma efficaci astuzie da tenere a mente per resistere agli attacchi di fame: eccone 10.

  1. Non stare a stomaco vuoto per più di 5 ore. Secondo la scienza, infatti, durante questo intervallo di tempo i livelli di glicemia scenderebbero inesorabilmente provocando subito un senso di fame difficile da gestire.
  2. Tenersi occupati. Non è raro che si finisca preda degli attacchi di fame quando non si ha nulla da fare o si è particolarmente annoiati. Un’utile strategia per arginare il problema, allora, è imparare a tenersi occupati con attività piacevoli che sostituiscano il bisogno di dolci o di spuntini fuori programma.
  3. Evitare luoghi “a rischio”. Per tenersi lontani dagli attacchi di fame, è importante anche saper evitare i posti dove le tentazioni saranno maggiori: dal supermercato negli orari di massimo appetito alla pasticceria alla quale non si sa resistere.
  4. Fare una spesa oculata. Se si passa molto tempo in casa, la cosa migliore per resistere agli attacchi di fame è cercare di tenere nella dispensa solo i cibi giusti: niente barrette di cioccolata, biscotti o pizzette ma solo alimenti genuini e spuntini “innocenti”. Per questo è molto importante imparare a fare la spesa in modo oculato.
  5. Masticare bene. Diversi studi hanno dimostrato che masticare lentamente ogni boccone durante i pasti aiuta ad aumentare il senso di sazietà dell’organismo. Una regola da rispettare dunque per arginare il problema degli improvvisi attacchi di fame.
  6. Bere molta acqua. Spesso, soprattutto quando si sente il bisogno di buttarsi su stuzzichini salati, la fame può essere dettata da uno scarso livello di idratazione del corpo. Per questo è fondamentale abituarsi a bere almeno due litri di acqua al giorno: non solo come buona abitudine generale ma anche per evitare attacchi di fame.
  7. Non eliminare i carboidrati. Altra astuzia utile è quella di non escludere i carboidrati dal proprio regime alimentare: sono infatti i responsabili della produzione di  serotonina, neurotrasmettitore che attiva il segnale di sazietà.
  8. Lavarsi i denti. Sembra strano ma è così: uno stratagemma efficace per sedare un attacco di fame è quello di lavarsi i denti con dentifricio alla menta. Una volta che la bocca sarà pulita e rinfrescata, il senso di appetito diminuirà sensibilmente.
  9. Evitare un regime alimentare troppo severo. Se ci si impone di mangiare pochissimo e di essere sazi assumendo pochissime calorie, difficilmente si potrà gestire il senso di fame improvviso. Per questo è importante puntare sempre su una dieta equilibrata che assicuri all’organismo la giusta quantità di sostanze nutritive.
  10. Scegliere gli snack giusti. Se poi proprio non si riesce a resistere a un attacco di fame, meglio avere a portata di mano lo spuntino adatto, così da evitare di buttarsi sui classici cibi spazzatura. L’ideale è puntare sulla frutta: una mela, un mandarino o una pera possono diventare degli ottimi alleati.