Sentirsi giovani e desiderate dal proprio compagno è più facile se si utilizzano pietanze invitanti e particolari cibi per accendere il desiderio. Non si tratta di alimenti afrodisiaci ma di una dieta sana ed equilibrata per rendere il sesso l’ingrediente segreto dell’elisir di lunga vita: quest’ultimo non solo consolida il rapporto sentimentale in una coppia, ma permette di sentirsi giovani stimolando la produzione di particolari ormoni anti-età.

La difficoltà sta proprio nello stuzzicare la fantasia del partner, ma recenti studi dimostrano che la stragrande maggioranza delle coppie con una vita sessuale attiva e felice ha un fattore comune: una dieta a base di cibi sostanziosi e nutrienti.

Galleria di immagini: Una tigre a letto

Tra i tanti fattori che incidono negativamente sull’eccitazione sessuale, tra i quali vengono spesso annoverati alcol, fumo e stress, l’alimentazione sana sembra essere il segreto per migliorarla.

Contrariamente alle convinzioni popolari, il primo organo sessuale da stimolare è il cervello e da questo bisogna partire per migliorare la propria vita sessuale. Bisogna essere sicuri di mangiare gli alimenti giusti per favorire la produzione di ormoni e sostanze chimiche che agevolano l’attrazione sessuale e l’eccitazione.

L’obiettivo principale è migliorare la produzione di dopamina con una dieta a base di proteine: queste contengono gli amminoacidi che verranno successivamente usati dal cervello come neurotrasmettitori. È consigliato quindi il consumo di carni rosse, uova, fagioli, piselli, latte e suoi derivati.

Anche alimenti come frutta e vegetali migliorano la produzione di dopamina: soprattutto l’anguria, che contiene vitamine A, B6 e C, è particolarmente consigliata in aggiunta a una dieta equilibrata.

Bilanciare gli ormoni nel proprio corpo permette di controllare meglio l’eccitazione sessuale e di conseguenza migliorare l’intimità sotto le coperte. La produzione degli ormoni sessuali può essere stimolata con il cosiddetto colesterolo buono, magari associato alle proteine delle carni rosse e bianche. Bisogna invece evitare di assumere troppe fibre perché quest’ultime limitano la produzione di estrogeni.

La caffeina invece è da evitare per migliorare la produzione di testosterone: quindi bisogna ridurre le quantità di caffè perché smorza il desiderio sessuale.

Per quanto riguarda la produzione di deidroepiandrosterone, meglio conosciuto come DHEA, bisogna evitare stress e utilizzare spezie negli alimenti: il risultato è un lavoro più efficiente della ghiandola surrenale, responsabile di tali ormoni.

Infine, per migliorare il rapporto sessuale con il partner occorre una dieta per incrementare l’energia del corpo. In particolare, è necessario stimolare l’ormone della crescita HGH attraverso il consumo di pesce, pollo, carote e frutta a basso contenuto di zucchero come i mirtilli.