Riciclare gli avanzi in cucina: a volte non viene subito in mente, perché non ci si pensa prese dalle mille incombenze della vita quotidiana, mentre altre si vorrebbe fare ma non si sa bene come.

Si finisce così per sprecare il cibo ed è un vero peccato, non solo perché si getta via parte del lavoro fatto in cucina – proprio e/o altrui – insieme agli ingredienti che hanno comunque il loro costo, ma anche perché conservare degli avanzi vi può essere utile nei momenti di emergenza, ovvero quando si torna a casa dopo una giornata pesante e non si ha alcuna voglia di mettersi ai fornelli. Per non parlare di tutte quelle volte in cui ci si trova con il frigorifero vuoto perché è mancato il tempo di andare a fare la spesa.

Allora perché non cominciare a pensare di riciclare gli avanzi, invece di gettarli via? Per aiutarvi a farlo nel modo più gusto, in modo da non pentirvi mai della scelta, ecco 10 idee, con piatti, consigli e ricette che potrebbero rivelarsi preziose nel momento di riciclare gli avanzi in cucina.

  1. Pasta riscaldata. Partiamo con un classico, ovvero la pasta. Nel caso ne cuciniate troppa, non dovrete preoccuparvi: potete sembra conservarla e riscaldarla. Non perderà infatti gusto, anzi, c’è chi sostiene che il giorno dopo risulti addirittura più buona (forse perché croccante se riscaldata in padella con un filo di olio).
  2. Crostini per la zuppa. Con il passare dei giorni il pane diventa più duro, ma non per questo dovete scartarlo: può essere infatti riutilizzato in versione grattugiata o di crostini da usare in abbinamento alle vostre zuppe (e non solo).
  3. Una cena diventa uno spuntino leggero. Se per cena avete preparato delle verdure in più, conservatele per il giorno dopo: abbinate a un paio di uova sode o a del tonno potranno trasformarsi in uno spuntino leggero (anche dal punto di vista calorico).
  4. Una frittata dalla cena. Con le verdure avanzate dalla cena della sera precedente si può anche preparare, il giorno dopo, una bella frittata: un bel modo, veloce e salutare, per risolvere il pranzo.
  5. Una ricca casseruola improvvisata. Se avete organizzato un pranzo o una cena con gli amici, gli avanzi possono essere tanti e di varia natura (dalla carne al formaggio, fino alla verdura). Cosa fare? Potete mettere il tutto in una casseruola insieme a delle spezie e ad altri ingredienti a piacere: fate cuocere e ne ricaverete un ricco pasto.
  6. Ortaggi in sostituzione al sale. State cercando di diminuire (o eliminare) il sale dalla vostra dieta? Potete sostituirlo con gli avanzi di ortaggi saporiti come carote, sedano, pomodori, cipolle e l’aglio (a volte odiato, ma ricco di proprietà e in grado di velocizzare il metabolismo).
  7. Un pesto alternativo. Non è detto che certe ricette debbano per forza essere seguite alla lettera, soprattutto negli ingredienti. Se quindi vi piacerebbe tanto preparare un pesto, ma non avete basilico e pinoli, potete anche usare il prezzemolo e le noci rimaste nella dispensa.
  8. Tutto fa hummus. Nel caso vi sia rimasta nel frigorifero della verdura che rischia di andare a male, frullatela e ricavate dell’hummus. Gli ortaggi ideali sono la zucca, le zucchine, le barbabietole e i piselli, ma in questo caso vale tutto.
  9. Frutta congelata. Se avete della frutta (frutti di bosco soprattutto) troppo matura, mettetela nel freezer. Una volta congelata potrete poi mangiarla quando vorrete, magari abbinata a un po’ di gelato.
  10. Frutta e verdura ingredienti detox. Nel corso della settimana vi capiterà sicuramente di avere della frutta e verdura avanzata. Ebbene, prendetela tutta e congelatela insieme in un vassoio senza condirla poi, quando arrivate al week-end, potrete prenderne dei cubetti e mescolarli con del latte di mandorla per le vostre bibite detox.