Rimuovere il trucco waterproof in maniera corretta è fondamentale non solo per il benessere ma anche per la salute della pelle. Questi prodotti, infatti, se da una parte aiutano a conservare in maniera impeccabile il make up da mattina fino a sera, dall’altra non vanno via facilmente e otturano i pori della pelle e devono quindi essere eliminati con attenzione ogni sera. È necessario, quindi, ricorrere a una detersione e una tecnica adeguata.

Acqua e sapone sono insufficienti per i cosmetici resistenti all’acqua. Per eliminare ogni residuo è quindi indispensabile uno struccante specifico. In commercio, sono reperibili numerosi prodotti, di buona qualità e marca. Tuttavia, è sempre meglio preferire quelli ipoallergenici, per evitare irritazioni e allergie.

Esistono diversi oli che si rivelano ottimi per la rimozione del mascara waterproof. Il trattamento non insiste eccessivamente sulle ciglia e agisce con delicatezza. Troppi strofinamenti purtroppo le danneggiano inevitabilmente. Pertanto, ci si può servire dell’olio d’oliva, un rimedio classico e infallibile, facilmente reperibile. Altrettanto ottimo è l’olio di cocco: non lascia traccia alcuna di mascara waterproof sulle ciglia. Infine una soluzione economica ed efficace è l’olio per bambini, che rimuove con dolcezza anche il trucco più ostinato.

Per eliminare il mascara waterproof, si deve applicare su un dischetto struccante l’olio o il prodotto ipoallergenico. L’impacco va passato sull’occhio chiuso; si deve effettuare una leggera pressione per circa trenta secondi in modo che il liquido sciolga il mascara. Successivamente, si deve massaggiare delicatamente la palpebra verso le ciglia evitando sfregamenti bruschi, per non perdere le ciglia e non irritare il contorno occhi.

Non bisogna mai dimenticare di massaggiare con delicatezza le ciglia, con movimenti che vanno dal’alto verso il basso e mai dall’interno all’esterno dell’occhio, perché indeboliscono la pelle molto delicata del contorno occhi. Strofinamenti troppo bruschi potrebbero causare l’inevitabile caduta delle ciglia.

Un buon latte detergente, oltre a detergere in profondità e aiutare a rimuovere il make up waterproof, favorisce l’idratazione e nutre la pelle con i suoi lipidi: se la pelle è secca sono da privilegiare oli nutrienti come quelli di mandorla, jojoba, crusca di riso, vinacciuoli e sesamo. Se è grassa meglio puntare su oli ad azione antinfiammatoria come borragine, semi di ribes nero, di mirtillo o di enotera.