Non esiste persona che non sia interessata a sapere come risparmiare in casa. Le spese, infatti, sono sempre tante, spesso troppe, tra canoni, bollette, animali domestici, figli, dispensa, senza parlare dell’affitto e del mutuo, per tutti quelli che non hanno la fortuna di possedere una casa di proprietà.

Risparmiare, tra l’altro, vuol dire sempre di più non rinunciare a qualcosa, ma puntare sulla sostenibilità intelligente e sulle buone abitudini. A volte basta infatti davvero poco per fare la differenza tra un comportamento corretto e atto a risparmiare e uno che fa male al portafogli, e magari anche all’ambiente.

Ecco come risparmiare in casa sfruttando 10 idee semplici che non comportano sacrifici e migliorano la qualità della vita e il bilancio mensile.

  1. La scelta degli elettrodomestici. Il risparmio dell’elettricità parte dalla scelta di elettrodomestici di classe di consumo superiore (l’efficienza e il consumo sono indicati con lettere dalla A alla D). Prediligere quelli A+, A++ e A+++, infatti, significa forse spendere di più con l’acquisto ma risparmiare in consumi.
  2. Come usare la lavatrice. Grazie alla tariffa bioraria in vigore ormai in tutta Italia, fare la lavatrice costa vistosamente meno ogni giorno dalle 19 alle 8 del giorno dopo, come pure il sabato, la domenica e nei festivi. Occhio anche alla temperatura, che fa lievitare il consumo di energia: ormai le nuove macchine e i moderni detersivi lavano al meglio anche tra i 40° e i 60°, non serve arrivare ai 90°.
  3. Lavastoviglie a pieno carico. Anche per la lavastoviglie valgono gli stessi consigli sull’orario proposti per la lavatrice. Meglio inoltre azionarla solo a pieno carico, per ottenere il massimo del risparmio.
  4. Posizionare bene il frigorifero. Posizionate il frigorifero nel punto più fresco della stanza, lontano dalla luce diretta del sole e staccato dalla parete, in modo che il motore non si surriscaldi e non sia più dispendioso mantenere la temperatura fredda compensando il calore esterno.
  5. Pulire i filtri del condizionatore. Mantenere puliti i filtri del condizionatore permettere di ottenere la massima efficienza. Utile anche utilizzarlo solo come deumidificatore (si risparmia elettricità e spesso basta a rinfrescare l’ambiante) e comunque di mantenere la temperatura costante e non più bassa di 5° rispetto a quella esterna.
  6. Acquistare i doppi vetri. I doppi vetri permetto di eliminare completamente la dispersione di calore (o di aria fredda in caso di condizionatore) e gli spifferi, con un risparmio di energia che si attesta tra il 15% e il 40% a seconda dei casi.
  7. Risparmiare acqua. Chiudere il rubinetto mentre ci si fa la barba o si lavano i denti e la doccia mentre ci si insapona è un gesto semplice che però permette di tagliare la bolletta e aiutare l’ambiente: da un rubinetto lasciato aperto infatti escono dai 10 ai 20 litri d’acqua al minuto.
  8. Installare nel wc lo scarico con doppio pulsante. Un altro modo per risparmiare acqua è installare nel wc lo scarico con doppio pulsante, per rilasciare più o meno acqua in base alle necessità. Così facendo si risparmiano diversi litri per ogni volta che si tira lo sciacquone.
  9. Riscaldamento a temperatura costante. Durante l’inverno non bisogna esagerare con i termosifoni: una temperatura costante di 20° sarà l’ideale per la salute di tutti, bambini compresi.
  10. Valvole termostatiche sui termosifoni. Queste valvole permettono di regolare la temperatura a ogni calorifero, camera per camera, in base a quelle più o meno utilizzate. Anche se si tratta di una spesa, questa viene ben presto ammortizzata visto che le valvole fanno risparmiare il 10% del calore circa.