In estate i gusti cambiano: se qualche mese prima il profitterol era il dolce preferito, adesso non si vede nient’altro all’infuori del gelato, e per quanto riguarda lo scegliere il profumo il discorso è molto simile. Con l’estate, infatti, il ph della pelle cambia, si modifica per caldo sole e sudore. Modificandosi, tutto ciò che va a contatto con l’epidermide si trasforma. I profumi usati fino a qualche giorno primo risultano forti, pesanti e talvolta appiccicosi.  Questo perché le fragranze avvolgenti, con note di testa importanti e inebrianti, adattissime per l’inverno, diventano troppo forti con il caldo.

In estate è bene prediligere le colonie o le acque profumate, rispetto agli eau de parfume, decisamente troppo intensi. Optare per una scelta di questo genere non vuol dire assolutamente rinunciare a profumare di buono per ore, ma solamente a profumare di fresco. Il profumo di fresco è infatti quello più ricercato per la stagione estiva.

Se con il freddo si prediligono essenze cipriate, legnose e forti, con la bella stagione il re indiscusso è l’agrumato, seguito subito dopo dal floreale. Limone, cedro arancia e tamarindo, queste le note più richieste per i profumi da usare in estate. Anche le più classiche fragranze floreali godono di un momento di gloria senza pari in questo periodo. Tuberosa, mughetto e camelia le più gettonate ma anche rosa  e fiori d’arancio.

Assecondare i propri gusti rimane, comunque, l’imperativo assoluto. Non snaturare la propria anima ed il proprio stile. Odorare di qualcosa troppo diverso dal solito può sembrare strano, e a volte potrebbe anche infastidire. Ecco allora che in soccorso arrivano grandi nomi della profumeria che propongono la versione estiva, più fresca e delicata, del vostro abituale profumo invernale. Stesse note di testa, stessi richiami e stesse sensazioni, vestite però di un abito leggero. Un ottimo sostituto al solito profumo senza intaccare troppo le abitudini quotidiane.

Chi invece in estate vuole cambiare radicalmente e sperimentare cose nuove non può non optare per un profumo al lino o ai fili di cotone. Sono fragranze fresche e asciutte che rievocano il materiale naturale che gli dona il nome. Divertenti da cambiare in base all’umore ed alle circostanze non stancano perché non sono eccessivamente forti ma lasciano pervadere una gradevolissima profumazione, pronta a farvi ricordare momenti indimenticabili ad ogni spruzzo.