Il tavolo da cucina rappresenta uno dei mobili più importanti dell’intera casa. Comodità e design devono essere due elementi fondamentali da non trascurare durante la scelta del modello che più si addice all’arredamento dell’intera stanza, calcolando a priori le dimensioni e gli spazi che il tavolo dovrà andare a occupare. Altra importante sfumatura da non dimenticare è la forma: esistendo molteplici modelli di tavoli, da quelli rettangolari a quelli ovali o di forme più originali, è sempre importante valutare in anticipo quale tipo di sagoma potrà adattarsi meglio alla cucina. Ecco alcuni consigli su cui fare affidamento per non commettere nessun errore.

Parlando di tavolo da cucina si intende il supporto per pranzare e cenare direttamente nell’ambiente indicato. Non tutte le case sono state ideate per avere una cucina abbastanza ampia per poter ospitare un intero tavolo, ecco perché alcuni negozi d’arredamento offrono soluzioni particolarmente indicate per spazi più ridotti. Le cucine con penisole, per esempio, sono un valido sostituto al tavolo singolo: si tratta di una porzione di cucina interamente dedicata agli abitanti della casa che, dopo aver preparato i pasti, possono sedersi comodamente su sedie e sgabelli in tinta con l’arredamento della stanza e gustare il proprio pranzo su una superficie dedicata alla tavola. Nel caso in cui invece la metratura dello spazio consenta l’inserimento di un tavolo separato, le scelte devono ricadere su materiali particolarmente resistenti e indicati per il cibo. Tra i migliori in commercio, l’acciaio e la resina si prestano molto bene all’utilizzo in cucina.

Da non sottovalutare è anche un materiale come la plastica, opzione meno raffinata ma di grande impatto visivo, capace di adattarsi anche agli arredamenti più moderni. Utilizzare, invece, materiali come la pietra o l’okite, spesso utilizzati per il resto della cucina grazie alle loro incredibili doti di resistenza e facilità di pulitura, renderà più semplice armonizzare l’ambiente avendo al tempo stesso un supporto molto personalizzabile e pratico su cui poter mangiare. Ultimo, ma non meno importante, è il legno. Questo materiale è molto apprezzato dai designer di tutto il mondo perché si presta perfettamente a ogni tipologia di arredamento, da quello più classico a quello più moderno. Se dalla sua parte il legno guadagna punti a livello estetico, ha anche lo svantaggio di dover essere pulito e trattato con prodotti specifici per mantenere inalterata la sua naturale bellezza e il suo colore originale. In commercio si potranno trovare numerose soluzioni che comprendono anche tavoli trasformabili o allungabili, in grado di ospitare un gran numero di persone e adattabili ad ogni tipo di situazione.

Foto: Modern dining room – Shutterstock