Vuoi regalare a tuo figlio uno skate ma non sai nulla sull’argomento: ecco quali sono i prodotti in vendita, in cosa si differenziano e come scegliere lo skateboard giusto in base alle sue esigenze.

La moda dello skate nasce in California già negli anni Sessanta e si è diffusa velocemente in molti altri Paesi fino a contagiare anche l’Europa. Le mamme possono stare però tranquille, lo skateboard non è solo un hobby sportivo attraverso il quale dar vita a scenografiche sfide acrobatiche ma può rivelarsi per i bambini anche un passatempo molto divertente da fare all’aperto, in alternativa alle classiche corse in bici.

Ecco allora cosa devi sapere e come scegliere lo skateboard.

I modelli di skateboard

Intanto esistono diversi modelli che presentano delle differenze sostanziali.

  • Il classico skate, ovvero la versione tradizionale. Composto da una tavola, quattro ruote e i cossiddetti truck, elementi a forma di T che servono ad agganciare le ruote alla tavola. Puoi trovarlo in vendita già completo oppure decidere di acquistare i diversi componenti e assemblarlo da sola. Tieni presente che ci sono delle regola da rispettare: la lunghezza della tavola varia in base all’altezza della persona che lo dovrà utilizzare e anche la larghezza può variare a seconda della lunghezza dei piedi. Le ruote, inoltre, possono essere di dimensione e materiale diverso. Quelle da passeggio sono piuttosto larghe e morbide per garantire una maggiore stabilità su terreni accidentati. In genere la tavola viene ricoperta da grip tape, ovvero carta vetrata adesiva che serve a migliorare l’aderenza tra piedi e tavola stessa.
  • Il longboard: è una versione leggermente diversa rispetto al classico skate. Ha sempre 4 ruote ma la tavola è più lunga, quindi risulta più stabile ma anche più veloce. Inoltre la sua forma consente di accentuare i movimenti in curva.
  • Il waveboard. Questo modello è quello che si differenzia di più dalla versione tradizionale: ha semplicemente due ruote e la tavola è costituita da due elementi distinti uniti al centro da un perno, detto barra di torsione. Amato soprattutto dalle nuove generazioni, la grande differenza rispetto al classico skate è il movimento che richiede. Non è infatti necessario spingersi con un piede a terra per procedere ma semplicemente ondeggiare sui due elementi di cui è composta la tavola.

I consigli per scegliere lo skateboard

Se hai deciso allora di regalare uno skate al tuo bambino tieni a mente queste semplici regole.

  • Fatti consigliare da un negoziante fidato il modello che più si adatta alle sue esigenze e faglielo provare.
  • Se non si sente sicuro, fai in modo che si alleni e prenda confidenza con il nuovo mezzo in un luogo sicuro.
  • Non dimenticare infine di acquistare anche gli indispensabili accessori per la tua sicurezza: casco, paragomiti e paraginocchia.