Temete che il vostro figlio adolescente abbia iniziato a fumare? Sono diversi i campanelli d’allarme da non trascurare  per scoprire  se un ragazzo fuma. Il fenomeno purtroppo non è da sottovalutare: secondo le statistiche a riguardo infatti la maggior parte dei fumatori ha iniziato proprio in età adolescenziale o comunque prima dei 20 anni.

Scoprire tempestivamente se un adolescente fuma permette dunque ai genitori di correre ai ripari prima che il fumo si trasformi in un vizio difficile da sconfiggere: è importante infatti intervenire per tempo e cercare di sensibilizzare i ragazzi circa gli effetti molto seri che le sigarette possono avere sulla loro salute.

Ecco allora 7 segnali inequivocabili per capire se un adolescente fuma.

  1. L’odore sui vestiti. Generalmente è la prima spia che mette in allarme i genitori. L’odore del fumo infatti è molto intenso ed è molto difficile eliminarlo dai vestiti o dai capelli, soprattutto se lunghi.
  2. La finestra spesso aperta in camera. Può capitare che un adolescente approfitti dell’assenza dei genitori per fumare anche nella propria stanza: se notate che ha la tendenza ad aprire spesso le finestre per fare cambiare l’aria, questo può essere il segnale che sta cercando di far uscire l’odore di fumo.
  3. Consuma spesso gomme o caramelle alla menta. Spesso i ragazzi ricorrono a questo stratagemma per mascherare l’alito che sa di fumo. Se notate quindi che il ragazzo, improvvisamente, ha sempre caramelline e gomme di scorta, fate attenzione.
  4. Un accendino in tasca. Se mettendo a lavare una giacca o un paio di pantaloni, trovate un accendino o una confezione di fiammiferi nelle tasche, può trattarsi di un segnale piuttosto chiaro del fatto che il ragazzo abbia iniziato a fumare.
  5. Non sapete come spende la sua paghetta. Se un adolescente comincia a chiedere, oltre alla sua paghetta, degli spiccioli in più che non sapete a cosa possano servire, cercate di approfondire meglio. Dei soldi in più potrebbero servirgli per acquistare pacchetti di sigarette.
  6. Dita ingiallite. Il fumo lascia delle tracce molto evidenti, oltre che antiestetiche, sul corpo, come ad esempio i denti che tendono al giallo. Mentre però gli effetti sui denti si manifestano dopo diverso tempo, sulle dita e sulle unghie compaiono quasi subito.
  7. Ha spesso la tosse. Infine, la tosse persistente che si manifesta soprattutto al mattino e si affievolisce durante il giorno, può indicare che un ragazzo fuma, anche se ha iniziato da poco tempo. Si tratta infatti di uno dei segnali più immediati.