Sono colorati, bellissimi e spesso il ricordo di un momento speciale: per questi e altri motivi in molti vogliono sapere come seccare i fiori. I fiori secchi, infatti, hanno un loro fascino tutto particolare, romantico e dal sapore leggermente decadente, inoltre grazie alle tecniche di essiccazione è possibile conservare a lungo fiori che altrimenti appassirebbero in pochi giorni e che sarebbero in breve da gettare via.

Che si tratti di fiori particolari trovati durante una gita in montagna (in questo caso bisogna sempre stare attenti a non raccogliere una specie protetta, informandosi preventivamente sulle varietà del luogo), che si tratti delle rose rosse regalo della nostra fiamma, del frutto del nostro hobby di giardinaggio o dei fiori del bouquet di nozze, se si vogliono conservare petali e boccioli intatti nella loro bellezza è importante conoscere le tecniche giuste.

Vediamo, allora, come seccare i fiori, quali sono queste tecniche da prediligere e quali i consigli da seguire per ottenere un ottimo risultato con il fai da te.

  • Come seccare i fiori con il forno a microonde. Si tratta del metodo più rapido per essiccare i fiori: scelti i fiori, posizionateli in una ciotola per microonde, ricopriteli con la sabbia per la lettiera dei gatti, posizionate la ciotola nel forno a microonde e accendete a 900 watt per due o tre minuti a seconda della quantità di fiori. Quando la sabbia si sarà freddata estraete il fiore e spazzolate delicatamente. Se volete essiccare i fiori piatti create una pressa schiacciando i fiori in carta da forno avvolta da un piccolo asciugamano e schiacciata da due coperchi di plastica chiusi dagli elastici. Due minuti a 900 watt basteranno per essiccare i fiori. Esistono in commercio anche delle pratiche presse per seccare i fiori e le foglie nel microonde.
  • Come seccare i fiori pressandoli. Sempre se desiderate dei fiori piatti, da utilizzare per esempio per decorazioni per la casa o come segnalibri, utilizzate questa tecnica tradizionale: prendere un’enciclopedia o un altro libro pesante, posizionate tra due pagine della carta da forno e disponetevi i fiori a faccia in giù. Chiudete il libro e non riapritelo se non dopo 7-10 giorni.
  • Come seccare i fiori con il gel di silice. Il gel di silice, da acquistare nei negozi fai da te, consente di mantenere intatta la bellezza del fiore, forma e colori compresi. In un contenitore versate un po’ di gel (una sostanza sabbiosa), poi depositate sopra i fiori con l’apertura verso l’altro e ricopriteli di un dito di materiale. Estraeteli dopo una settimana. Il gel di silice può essere utilizzato più volte.
  • Come seccare i fiori all’aria. Si tratta della tecnica più tradizionale per l’essiccazione di fiori: raccogliere i fiori in un mazzo, fissate gli steli con un elastico e appendete a testa in giù in una zona ben ventilata e lontana dalla luce solare diretta. Nel giro di un paio di settimane i petali si restringeranno e cambieranno colore dando vita a un mazzo perfetto per un ambiente shabby chic.
  • Come seccare i fiori in vaso. Seccare i fiori nel loro vaso non prevede sforzi, basta metterli in pochi centimetri d’acqua e poi, semplicemente, dimenticarsi di loro. Per questo metodo meglio scegliere però fiori dal gambo abbastanza robusto, altrimenti potrebbe cedere. Sono adatte, per esempio, le ortensie o la gypsophila, conosciuta come nebbiolina, fiore della nebbia o velo da sposa.