All’inizio sembra filare tutto liscio ma poi cominciano ad affiorare i primi dubbi sulla sua sincerità: smascherare un uomo bugiardo non è sempre facilissimo, per questo può essere utile adottare qualche piccola astuzia.

Gli esperti sono concordi nel ritenere che esistono diversi campanelli d’allarme: ci sono infatti degli atteggiamenti particolari, dei modi di fare inequivocabili e persino semplici gesti che permettono di delineare quai senza possibilità di errore l’identikit del perfetto bugiardo.

Se allora temete di essere finite nella rete di un uomo abituato a mentire, ecco a cosa dovete prestare attenzione per smascherarlo.

  • Contatto visivo. È stato dimostrato che chi racconta una bugia ha bisogno di concentrarsi, spesso mantenendo lo sguardo su oggetti immobili. Se allora non riesce a sostenere il vostro sguardo mentre vi racconta qualcosa e punta altrove, ci sono buone possibilità che stia mentendo.
  • Domande a sorpresa. Molte volte per smascherare un uomo bugiardo può essere utile anche sorprenderlo con una domanda che non si aspetta e che riguarda particolari precisi. Difficilmente mostrerà di non saper rispondere e cercherà comunque di dare una risposta plausibile per non dover dire “non mi ricordo”. Il suo timore è quello di mostrare  comportamenti sospetti eppure cercare di rispondere a qualsiasi domanda è un atteggiamento di per sé poco convincente.
  • Poche parole. Altra tendenza comune degli uomini bugiardi è quella di parlare poco. In questo modo infatti sanno di correre meno il rischio di tradirsi.
  • Comportamenti eccessivi. Spesso la tendenza a dire bugie si accompagna a un altro atteggiamento piuttosto tipico che è quello di essere esagerati nelle proprie manifestazioni. Un classico esempio? Dichiarare amore eterno al secondo appuntamento o, al contrario, tenervi lontane dai suoi amici e parenti anche dopo mesi che vi frequentate.
  • Con gli altri. Attenzione anche a come si comporta con le altre persone che lo circondano. Se vi rendete conto che è abituato a mentire spesso anche ad amici, colleghi e conoscenti, state in guardia: con ogni probabilità sta mentendo anche a voi.
  • Il cellulare. Un altro aspetto a cui badare riguarda il suo atteggiamento nei confronti del cellulare. Lo ha sempre scarico oppure tende a tenerlo spento in vostra presenza? Potrebbe essere un chiaro segnale che nasconde qualcosa.
  • Aggressività. Spesso i bugiardi “patentati” sono anche piuttosto aggressivi. Il loro intento è infatti quello di cercare di attaccarvi per evitare di ricevere domande.
  • Il linguaggio non verbale. Infine attenzione a una serie di gesti che sembrerebbero accomunare gli uomini bugiardi. Per esempio, è stato dimostrato che chi dice una bugia cambia il tono della voce, fa molte pause nel discorso ma non solo, muove i piedi nervosamente, cambia modo di respirare a causa dall’aumento delle pulsazioni cardiache e si tocca spesso la bocca.