Leggere è uno dei modi più divertenti e stimolanti per passare il tempo. Attraverso le parole i {#bambini} mettono in moto la fantasia e la curiosità, per questo è importante stimolarli fin da piccoli alla lettura e aiutarli nel loro rapporto con i libri.

Leggere dei libri ai vostri bambini è il primo passo per avvicinarli alla lettura. Impareranno innanzitutto come si legge un libro, come lo si tiene in mano, come si sfogliano le pagine. E in questo modo voi potrete anche capire quali sono i loro gusti.

Cercare di inculcare ai bambini le vostre preferenze o obbligarli a leggere quello che voi credete sia divertente per loro è sbagliato. Osservate con attenzioni quali sono gli argomenti dai quali sono maggiormente attratti: macchine, pirati, animali o personaggi particolari, tenendo conto che fantasia e magia catturano quasi sempre l’interesse dei più piccoli.

La scelta del libro dipenderà anche dall’età dei vostri bambini. Dai 6 ai 12 mesi, per esempio, si possono proporre dei libri robusti, maneggevoli, colorati e di vari materiali in modo da stimolare non solo l’esperienza visiva ma anche quella tattile. Ottime, per esempio, sono le pubblicazioni corredate da illustrazioni in 3D.

Molto importante è anche il contesto in cui si legge. Niente televisioni, radio o cellulari pronti a disturbare questo momento così importante con i vostri bambini. Allo stesso modo, oltre a ritagliarvi il tempo giusto, trovate anche l’ambiente giusto: la cameretta oppure il salotto. Un ambiente comodo e confortevole insomma, che faccia rilassare i bambini mentre leggete loro una storia.

Creare una routine è molto importante, ma che non diventi un obbligo. Non è detto che i bambini abbiano voglia di leggere o ascoltare una favola tutti i giorni. In questo caso, non obbligateli.

Per aiutare i bambini più piccoli nel collegamento tra la parola scritta e quella orale, usate dei post-it colorati in casa per indicare oggetti e luoghi. Anche incoraggiarli a esprimersi con dei giochi in rima è un ottimo modo per ampliare il loro vocabolario e collegare le parole tra di loro. Un altro modo originale per legare le parole alle immagini è sottolineare o evidenziare nel testo il termine che corrisponde alla figura illustrata: in questo modo per i bimbi sarà più facile associare le immagini che conoscono bene ai nomi corrispondenti.

Tra la vasta offerta dei libri per bambini di recente pubblicazione con cui riempire la libreria dei vostri piccoli, non possono mancare i grandi classici.

Per la prima infanzia sono adatti libri come Il primo libro di Babar di Jean de Brunhoff e Winnie Pooh di A. A. Milne. Per la seconda infanzia, Peter Pan di J. M. Barrie, Pippi Calzelunghe di Astrid Lindgren e Charlie e la fabbrica di cioccolato di Roald Dahl. Per la prima adolescenza, invece, Il richiamo della foresta di Jack London, Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll, Cime tempestose di Emily Bronte e Lo Hobbit di J. R. R. Tolkien.

Fonte: Lilsugar