Il desiderio di truccarsi bene per un colloquio di lavoro può essere fonte di grande ansia: il proprio viso, infatti, è il primo biglietto da visita che forniamo al nostro eventuale futuro datore di lavoro e mostrarsi nel migliore dei modi è quanto di più auspicabile.

La cosa più importante? Non eccedere, né con i colori né con il trucco in generale. Il look più adatto per affrontare un colloquio è ordinato e raffinato insieme. Col proprio aspetto si deve poter dire a chi ci deve assumere che saremo delle collaboratrici serie e affidabili. Sobrie, quindi, ma non per questo non curate e di bell’aspetto. Senza dimenticare che il trucco, proprio come l’acconciatura, deve far sentire a proprio agio, soprattutto in un contesto in cui si è sotto la lente di ingrandimento di qualcuno che ci sta giudicando.

Ecco, allora, qualche consiglio da seguire per truccarsi bene per un colloquio di lavoro.

  • Meglio evitare, in occasione di un colloquio di lavoro, lo smokey eyes, le unghie dark e le labbra fiammanti, così come i colori sgargianti.
  • Il make up migliore è quello che c’è ma non si vede: un look acqua e sapone è sempre vincente. Puntare, quindi, su un accurato soft nude, che sia capace di esaltare i lineamenti del viso senza eccessi.
  • Si dovrebbe fare attenzione a che il fondotinta sia tono su tono, il fard leggero e il rossetto leggermente colorato, meglio ancora se nude, in modo che metta in risalto il sorriso.
  • Il rossetto rosso, purtroppo, è spesso associato alla seduzione, tanto più in un paese come il nostro, dove l’emancipazione femminile deve ancora finire di fare il suo percorso completo. Meglio quindi evitarlo.
  • Sugli occhi si concentra l’attenzione dello scrutatore: quindi non solo un tocco di mascara nero per potenziare lo guardo ma massima cura anche alle sopracciglia, che devono essere ben delineate.
  • Le unghie devono essere in ordine, senza cuticole disidratate e danneggiate, non scheggiate e non mangiate. Se ci si mangia le unghie, può valer la pena recarsi da una manicure per realizzare una ricostruzione: si tenterà di arginare il problema almeno in parte.
  • Per quanto riguarda il colore dello smalto, è preferibile mettere al bando i colori accesi e scuri, perché le mani devono comunicare sobrietà e cura. Un’unghia nera può trasmettere aggressività e poco rispetto per l’interlocutore.
  • Qualche piccolo trucco da tenere in borsetta? La cipria per i ritocchi o il burro cacao, e se ci si sente molto accaldate l’acqua termale da spruzzare sul viso.