Quando si tratta di presentarsi a un colloquio di lavoro, l’abito fa davvero il monaco, per questo sapere come truccarsi è fondamentale: chi è preposto alla selezione dei nuovi dipendenti, infatti, per prima cosa viene colpito, favorevolmente o meno, dall’aspetto di chi ha davanti e solo in seconda battuta dalle competenze ed esperienze pregresse. Per non sbagliare? Un make-up curato ma non eccessivo, di classe e ordinato.

Leggi anche: Come truccarsi in estate per un cocktail e Come truccarsi in estate per una cerimonia

È importante puntare su un trucco fresco e discreto, non troppo appariscente ma con della personalità. Largo a colori mat e neutri; al bando, invece, glitter, sfumature metallizzate e colori pastello o fluo. Ecco i beauty tips della redazione.

Come truccarsi per un colloquio di lavoro: incarnato

  • Archiviati contouring e sculpting, che appesantiscono i tratti del viso, meglio optare per una base uniforme, da realizzare con un primer e un fondotinta oppure con una crema colorata.
  • Una passata di cipria è utile per minimizzare i difetti e nascondere le lucidità.
  • Non dimenticate il blush, per un effetto bonne mine e una leggero tocco di terra sotto lo zigomo per alzare i volumi con parsimonia.

Come truccarsi per un colloquio di lavoro: occhi

  • Tra gli ombretti, sono perfette le palette di nude, possibilmente mat, e marroni, da sfumare, per un effetto elegante e curato.
  • Il tratto di eyeliner deve essere sottile e definito. Meglio non eccedere con cat-eye o linee troppo spesse. Optate per il nero o il marrone.
  • Completate con il mascara, con una passata generosa. Anche in questo caso, scegliete il nero e lasciate i colori ad altre occasioni.

Come truccarsi per un colloquio di lavoro: labbra

  • Il rossetto creamy, a metà strada tra il mat e il glossy, è preferibile per un effetto discreto e naturale.
  • Via libera a rosa antico, malva o nude.
  • Rosso fuoco, rosso lampone o fucsia solo se siete molto sicure di voi stesse.