Donna in carriera e make up sono spesso un binomio pericoloso: anche nel 2014 sono innegabili i pregiudizi che spesso vedono vittime le donne e il trucco. Considerato da sempre un vezzo della vanità femminile, può talvolta costruire un abito scomodo per una donna in carriera.

Prendiamo ad esempio il più impattante prodotto di make up: il rossetto rosso. Conquista, seduce, conferisce forza e sicurezza, ma può talvolta essere considerato rivelatore di una personalità poco seria e superficiale.

Si tratta ovviamente di apparenze, ma sono pur sempre sensazioni che possono creare problemi in campo lavorativo.

Ecco perché, onde prevenire qualunque pregiudizio, è consigliabile indossare a lavoro un determinato make up ed un certo parrucco. Scoprite quale.

Il trucco sul posto di lavoro deve essere perfetto, ma minimale. Cosa significa? Un make up minimal punta tutta sulla perfezione dell’incarnato: investite in un buon fondotinta a lunga tenuta e scolpite il viso con terra e illuminante, secondo la tecnica del contouring. Basterà poi un velo di blush sulle gote, una matita nera o marrone lungo la rima ciliare ed abbondante mascara per avere un make up completo, ma assolutamente naturale.

Il rossetto rosso? Dimostra potere, forza e ostentazione. Indossatelo solo in riunioni importanti attraverso le quali volete far emergere la vostra posizione, ma state sempre attente ad abbinarlo ad un outfit rigoroso: deve essere lui il vero punto di forza.

I capelli infine dovranno essere perfettamente in piega, freschi di parrucchiere o raccolti in modo elegante: ciò che è certo è che i capelli crespi e sfibrati non vanno d’accordo con l’immagine di donna in carriera che rappresentate.

Create il vostro look, ma non dimenticate mai che è la personalità il vostro vero biglietto da visita.