Ogni giovane mamma alla prima esperienza, passata la gioia incontenibile dello scoprirsi incinta, si trova a dover affrontare il grande quesito: come vestirsi in gravidanza? In generale, dall’inizio alla fine, si avrà bisogno di capi in grado di alleggerire le proporzioni, evidenziando quelle zone che sono rimaste snelle (come le braccia) e assottigliando invece quelle più appesantite (come i fianchi).

  • Durante i primi tre mesi di gravidanza, la pancia inizia mano a mano a vedersi, ma ancora il corpo non subisce veri e propri mutamenti. Inizia soltanto ad arrotondarsi. Per questo periodo, esistono outfit strategici, che permettono di seguire i primi cambiamenti senza per questo rinunciare a essere eleganti e di tendenza. È bene mettere via tutto quello che è troppo attillato ed esaltare, invece, la propria femminilità con vestiti dalle linee morbide, che sottolineino le forme. L’abito in stile impero, tagliato sotto il seno, è molto strategico, perché può essere indossato fino a poco prima del parto.
  • Già al quarto mese possono essere acquistati un paio di pantaloni e un jeans premaman con vita allargabile, che potranno essere indossati fino alla fine. Tra i capi jolly che non devono mancare ci sono fuseaux e leggins; sceglieteli con la vita alta che copra la pancia senza comprimerla e magari scuri che snelliscano e slancino le gambe. Sono divertenti e comodi e soprattutto glamour se abbinati a maglie e cardigan lunghi.
  • Andando avanti con la gravidanza la linea si andrà appesantendo. Dal quinto mese in poi l’abito migliore è senza dubbio quello nella classica linea premaman, ma sono perfetti anche gli chemisier, da portare con una camicia aderente.
  • Durante il sesto mese, si avrà probabilmente una taglia di reggiseno in più, che vale la pena mettere in risalto con una scollatura a V, lunga e stretta. Per slanciare la figura, è perfetto anche il collo montante, dalla linea pulita e chic.
  • Settimo mese di gravidanza: con il bambino che cresce aumenta il peso sulla vescica e con questo il bisogno di urinare. Meglio indossare vestiti e gonne, in maniera di non doversi piegare di continuo quando si va in bagno per abbassare i pantaloni.
  • Durante l’ottavo e il nono mese di gravidanza, si potrebbe avere la sensazione che il corpo esploda da un momento all’altro. È solo una sensazione, ma è meglio non costringerlo dentro abiti che stringano sulla pancia, per evitare fastidi. Durante gli ultimi mesi, ci sono donne che tengono addirittura in borsa un paio di forbici, in modo da rimediare con un taglio netto alle sofferenze dovute a collant o gonne che improvvisamente vanno troppo stretti. I cappotti sono i più difficili da scegliere. Sarebbe meglio comprarne uno all’uopo, perché ne esistono con l’elastico si allarga. Anche le scarpe sono un problema solo a questo punto, quando è difficile chinarsi per allacciarle. Inoltre, visti i problemi di schiena, è meglio scartare sia tacchi sottili che ballerine, meglio optare per scarpe con suole ammortizzate e scarpe da ginnastica.