Decidere come vestirsi per andare a ballare può richiedere ore e ore trascorse di fronte alle ante dell’armadio aperte: per una volta che si esce, come sempre, non si ha nulla da mettere, malgrado nel guardaroba non entri più neanche uno spillo.

Se si hanno le idee chiare, però, è possibile fare uno shopping mirato che non venga a costare un occhio della testa. Basta scegliere dei capi base dal prezzo contenuto e abbinare poi accessori carini e divertenti che sappiano rendere unico l’outfit scelto. Quando si va a ballare, d’altronde, la maggior parte delle ragazze desidera essere sensuale e provocante, per non passare inosservate, mentre alcune non rinuncerebbero mai al proprio stile più casual e ispirato agli anni Settanta.

Galleria di immagini: Come vestirsi per andare a ballare: le proposte

Vediamo allora alcuni spunti perché ognuna possa trovare un modo personale per vestirsi per andare a ballare.

Look aggressivo

Il nero è uno dei colori preferiti per una serata in discoteca, perché infonde sicurezza a chi lo indossa e regala un allure sensuale e molto femminile. La tuta è una buona opzione per ballare, perché è comoda e sexy insieme, soprattutto se il modello è attillato e in pizzo, con le spalle scoperte, come quello proposto da Tally Weijl. Con gli accessori si può spaziare a proprio piacimento. A noi, piace l’abbinamento con scarpe e borsa nere, come il sabot con zeppa di Café Noir e la tracolla – la borsa più comoda per scatenarsi in pista portando con sé soldi, cellulare e chiavi di casa – di H&M. Un tocco in più? Il bracciale luminosissimo di Swarovski, a rendere prezioso l’outfit.

Look bon ton

Un abito femminile che non abdica ad essere anche un po’ ricercato? Da Kocca è di un bel rosa quarzo, proprio come va di moda quest’anno. Corto e attillato, è perfetto per non passare inosservate. Soprattutto se si sceglie di abbinare le décolleté in stampa floreale di Twin-Set by Simona Barbieri, in cui tra i tanti colori appare lo stesso punto di rosa dell’abito, e la clutch rigida con tracolla Sweet Deluxe, che riprende le stesse nuance e le declina in modo decisamente luminoso. Ancora colore sulle orecchie, con gli ear climber di Lolaandgrace, che danno luce al viso. L’acconciatura perfetta sarebbe una bella coda alta.

Look vitaminico

È giallo e di pizzo, lunghezza midi, l’abito di Zara che ricorda i limoni di Sorrento: una tinta perfetta soprattutto quando si è abbronzate. Lo scollo all’americana e le spalle scoperte lo rendono un modello decisamente malizioso. Ai piedi si possono indossare delle zeppe multicolor di Yamamay, comode per ballare senza rinunciare ad una altezza che permette di slanciare la figura. Pochette in giallo vitaminico di Even&Odd e orecchini Swarovski completano un outfit con cui arrivare fino all’alba sarà un vero gioco da ragazzi.

Look boho

Perfetto soprattutto per le feste in spiaggia, in cui si balla tutta la notte intorno a un falò, l’abito lungo bianco di Tally Weijl è in cotone con intarsi a crochet. Trasparenze e nudità sono complici per rendere molto sexy un outfit un po’ hippie che trova nel sandalo basso di RB Roccobarocco in rosa con strass e nella piccola tracolla con perline di Primark il suo naturale completamento. Volete essere ancora più figlie dei fiori? H&M propone delle fasce per capelli con fiorellini rose che fanno al caso vostro.

Look originale

A chi non interessano categorie e preferisce uno stile personale, fatto di oggetti di qualità che insieme danno vita a un look originale, non si può che consigliare la tuta Stefanel in jersey con le spalle nude. Si tratta di una jumpsuit morbida che permette facilità di movimenti e che può essere abbinata in tanti modi diversi per creare outfit sempre diversi. Per compensare la comodità della tuta verde, si possono scegliere i sabot in legno di Pura Lopez, che se promettono le pene dell’inferno da inizio a fine serata, slanciano a dismisura la silhouette. Da Mango si trova una piccola clutch con tracolla in legno molto indicata. Infine, per un tocco molto modaiolo, si può aggiungere il choker multicolor di Accessorize, che una volta al collo sembra un tatuaggio.