Coming out in prima serata su Rai1. Incredibile, ma vero: sulla rete ammiraglia, la più politicamente corretta e cattolica del panorama italiano, non è più tabù parlare di gay e ammettere la propria omosessualità. A meno che adesso non ci smentiscano in pieno, imponendo la chiusura a “L’eredità“.

Si perché è nel programma di Carlo Conti che si è consumato l’evento straordinario. Alessandro Grilli, concorrente di 21 anni, presentandosi a inizio puntata ha ammesso candidamente di essere single e alla domanda di Conti sul perchè non avesse una fidanzata, ha spiazzato candidamente i presenti.

Sono andato al Gay Pride. Quindi cercherei più un ragazzo“. Una candida ammissione che ha prodotto l’entusiasmo del conduttore: “Vedi! Evvai. Vediamo se a Serravalle qualcuno dice ‘c’è Alessandro‘”. Entusiasmo sospetto e che a diversi utenti della rete ha fatto pensare ad una cosa studiata a tavolino.