Il calore di un abbraccio, la tenerezza di un compagno di giochi che ti accompagna nella crescita, ti coccola nei momenti di sconforto e ti fa sorridere in quelli di gioco. Trudi è stato, e continua ad essere, per grandi e piccini, un punto di riferimento: una tradizione nata nel 1954 dalla passione di Trudi Müller per i suoi teneri orsetti di peluche che amava cucire personalmente per la sua famiglia; in poco tempo, quella che sembrava una fiaba d’altri tempi si trasforma in una vera e propria storia imprenditoriale di successo.

E così, i teneri orsetti sono stati solo il primo passo verso un’offerta varia e differenziata che mantiene però la stessa impronta, il “Trudi Style“. Nascono così Trudi Homewear (biancheria per la casa), Trudi Socks (calze e calzetteria), Trudi Floorwear (tappeti per la cameretta), Trudi Baby Care (linea di cosmetologia per l’infanzia), Trudi by Baby Expert (camerette per bambini e trio), Trudi Atelier (abbigliamento fashion per adulto) e Trudi Atelier Kids (abbigliamento 8-14 anni), Trudi Underwear e Beachwear (intimo, pigiami e costumi), Trudi School (collezione back to school con Cartorama) e Trudi Paper (biglieti di auguri), e Trudi Eyewear (occhiali da vista per bambini), Trudi New Born (passeggini e accessori per la prima infanzia), Trudi Healthcare (elettromedicali per l’infanzia) e Trudi Hotellerie (amenities per hotel) e Trudi Coccoli (collezionabili per l’edicola), Pets love Trudi (vestiti ed accessori per gli amici a quattro zampe).

Una vera e propria attività di brand extension con l’obiettivo di creare un life style basato sulle emozioni, sui sentimenti, sulla dolcezza che contraddistingue i bambini e che devono necessariamente far parte della loro esistenza, a prescindere dalla loro origine, etnia o provenienza sociale. Un modo di vivere (e di essere) che non può che influenzare la crescita dei nostri piccoli, uomini e donne di domani, persone migliori grazie anche ad una speciale affezione emotiva che viene dal cuore e che si fonda sull’amore.

Galleria di immagini: Trudi Peluche: i Classici