Sensuali, maliziosi, eleganti: i completi intimi sono uno dei capi più importanti la notte di Capodanno. Tradizione vuole, infatti, che siano di colore rosso, come buon auspicio per il nuovo anno.

Secondo alcuni l’uso risalirebbe ai tempi dell’Impero Romano, quando sia uomini che donne amavano indossare qualcosa di rosso per il Capodanno Romano, come portafortuna per la salute e per la vita personale.

Galleria di immagini: Le foto dei completi intimi per Capodanno

Ecco una piccola guida sui completi intimi da indossare la notte di Capodanno.

  • Culotte: scomparse per tanti anni dai guardaroba, per far spazio a tanga e perizoma, le culotte hanno fatto negli ultimi tempi il loro gradito ritorno. Sexy e comode, le culotte giocano da sempre con la seduzione del vedo e non vedo, soprattutto quando in pizzo. Sono tante le case di moda e della grande distribuzione che hanno proposto modelli in rosso, perfetti per il veglione di San Silvestro.
  • Tanga, perizoma e brasiliana: molto più sgambato dello slip, sia sul davanti che sul dietro, il tanga ha la parte posteriore di dimensioni leggermente inferiori rispetto al davanti, ma è abbastanza sgambata da avere, sui fianchi, solo un pezzo di stoffa sottile, un nastro, un cordoncino o un elastico di non più di 1 centimetro di altezza. Il perizoma, invece, nella sua parte posteriore è talmente stretto da consistere in una sottilissima striscia di tessuto. Lascia quindi il sedere quasi totalmente nudo. La brasiliana, infine, è una via di mezzo tra il tanga e il perizoma. La parte posteriore è più sottile rispetto a un classico slip, ma riesce a coprire comunque una piccola parte del sedere, a differenza del perizoma. Scegliere un modello piuttosto che un altro è solo questione di comodità personale.
  • Reggiseno a triangolo: senza ferretto, è il reggiseno più comodo in assoluto. Particolarmente sexy e giovanile, è l’ideale per le taglie medio-piccole.
  • Reggiseno a balconcino: sensuale e scollato, questo modello ha la particolarità di mettere in evidenza la parte superiore del seno che resta scoperta, mentre il ferretto lo sostiene e l’imbottitura lo modella. È adatto a qualsiasi tipo di seno, perché solleva le piccole taglie e mette in risalto quelle medio-grandi.
  • Push-up: è il modello più adatto ai seni piccoli, perché aiuta a metterli in risalto grazie all’imbottitura e al ferretto. È perfetto in caso di un abito particolarmente scollato che metta in evidenza il décolleté.
  • Reggiseno a fascia: è spesso privo di imbottitura e di ferretto. La sua forma lo rende adatto soprattutto alle taglie piccole che non necessitano di particolari sostegni. È il reggiseno adatto se si indossa un abito o un top senza maniche, in modo da non far vedere le antiestetiche spalline.
  • Guêpière: è il capo adatto se si ha in programma un Capodanno particolarmente appassionato. Tornata in auge con la moda del burlesque, è la lingerie dal più alto tasso erotico. Richiede calze apposite, senza autoreggente, e una buona dose di sopportazione, perché stecche e rigidità la rendono poco confortevole.
  • Body: un tempo erano relegati alle giornate più fredde e a occasioni solitarie. Oggi, grazie a trasparenze e tessuti sempre più impalpabili, sono diventati oggetti del desiderio altrettanto sexy di culotte e guêpière. Da portare rigorosamente senza slip, possibilmente con autoreggente.
  • Francesina: avete in programma un abito morbido e una serata di fuoco? La francesina è quello che fa per voi. La sottoveste, infatti, è sinonimo di seduzione da tempi immemori, portata alla ribalta da grandi attrici nostrane come Lucia Bosé e Sophia Loren e riscoperta, negli anni Ottanta, da un sex symbol come Kim Basinger. Per chi vuole sedurre con eleganza. Immancabilmente in rosso.