A volte l’ossessione per la chirurgia estetica può causare problemi a cui è difficile trovare una soluzione immediata. Ce lo dimostra quello che è successo ad Amanda Greville, una ragazza di ventiquattro anni originaria del Regno Unito e che lavora come insegnante a Bangkok.

La ragazza voleva rendere più carnose le sue labbra ma, percependo uno stipendio troppo modesto per potersi permettere un intervento chirurgico, ha deciso di sfruttare un’offerta su Groupon per sottoporsi a delle iniezioni. Dallo scorso aprile ha, così, cominciato i trattamenti nella clinica indicata pentendosene amaramente. Sia il sito che la struttura sanitaria si sono rivelate molto poco professionali tanto che ad oggi le sue labbra non sono più carnose ma presentano solo delle protuberanze antiestetiche.

Sconvolta da un risultato del genere Amanda ha raccontato a “Metro” la sua terribile esperienza:

Mi guardo allo specchio e mi vedo orribile. Le mie labbra sono grottesche e cerco di non sorridere mai per non mettere in evidenza i grossi grumi. Ogni volta che incontro qualcuno penso che non può fare a meno di guardare la mia bocca”.

1469185_20160108_114025_labbra_trattamento

A oggi la giovane, che ha perso ogni fiducia in se stessa, ha addirittura lasciato il fidanzato e cerca di evitare qualsiasi rapporto sociale per paura di sentirsi giudicata in modo negativo. Purtroppo la sua situazione economica continua a non permetterle di agire chirurgicamente sul danno provocato dalle iniezioni ed ora non ha potuto che chiedere sostegno agli internauti con una raccolta fondi sul web, sperando di ottenere un budget adeguato per poter tornare ad essere quella di prima.