Conto alla rovescia per il concerto del Primo Maggio in piazza San Giovanni a Roma. Quest’anno l’evento dovrà fare i conti con un altro appuntamento molto atteso: la beatificazione di Papa Giovanni Paolo II. Giornata dura per la città eterna, ma che promette di fare il pienone.

Il tema scelto dai sindacati Cgil, Cisl e Uil, storici organizzatori del concerto, è “La storia siamo noi. La storia, la patria, il lavoro”.  Non poteva, infatti, mancare un riferimento all’Unità d’Italia nel anno in cui ricorre il suo 150esimo anniversario. Su un palco completamente rinnovato, si esibiranno gruppi e artisti molto amati dai ragazzi. Non solo rock, assicurano gli organizzatori. Anche tanta musica d’autore. Non a caso il duo di punta sarà formato da Lucio Dalla e Francesco De Gregori che, reduci dal loro trionfale tour, faranno tappa in Piazza San Giovanni.

Galleria di immagini: Concerto del Primo Maggio

La scommessa dell’anno riguarda però la presenza per la prima volta sul palco del concerto del Primo Maggio dell’orchestra Roma Sinfonietta, composta da 72 elementi e del Nuovo coro lirico sinfonico di Roma di 60 voci. Il tutto sarà diretto dal premio oscar Ennio Morricone che presenterà un suo brano inedito “Elegia per l’Italia”, scritto proprio in occasione dell’appuntamento romano.

Nessuna propaganda politica. Solo buona musica. A prometterlo lo stesso Francesco De Gregori:

“Dovrei fare proclami sul palco? Può essere divertente, ma non l’ho mai fatto e non lo farò questa volta. Qualcuno storce il naso ma insomma siamo artisti consapevoli di quello che succede. Parlano le mie canzoni, e mi pare abbastanza”.

Lasciar parlare la musica, insomma. Anche per evitare inutili incidenti diplomatici. Visto che a pochi passi dal palco l’altro evento programmato dal Vaticano sarà diametralmente opposto a quello promosso dai sindacati italiani.

E poi, come dichiara il cantautore romano durante la conferenza stampa di presentazione:

“Non credo che una canzone possa far rinascere il senso di appartenenza, mi pare spropositato. La musica è una cosa enorme ma ha dei confini”.

Limiti che a quanto pare nel concerto del 2011 non verranno valicati. Si tratta di una festa e tale deve rimanere. Se non altro nelle intenzioni. Almeno per qualcuno. Intanto fervono i preparativi. A presentare ci penserà Neri Marcorè. Nessun problema per il cast anche quest’anno numerose le adesioni. Sul palco si esibiranno: Subsonica, Gino Paoli, Caparezza, Daniele Silvestri, Paola Turci, Edoardo Bennato e Bandabardò. Solo per citarne alcuni. Ancora pochi giorni e comincerà la festa.