Sono trenta le cause che pesano in questo momento sul capo di Report, ma Milena Gabanelli ha deciso con fermezza: si inizierà lo stesso il prossimo 11 ottobre, anche se dovesse venire meno la tutela legale.

Spero che questa decisione di togliere la copertura legale a tutti coloro che collaborano col programma rientri.

Così ha commentato la Gabanelli, in un file audio caricato su Youtube, che sta facendo il giro della rete. E continua:

È difficile andare in autostrada con la bicicletta”

Secondo la giornalista, la Rai non avrebbe motivato la decisione, che da tanti giorni sta facendo discutere l’Italia.

D’altra parte, Report ha sempre dovuto affrontare moltissime cause, ma in tredici anni di programmazione sono state vinte tutte e non è stato sborsato un solo euro di risarcimento. Così, la Gabanelli decide di continuare con la sua avventura e, se occorre, pagare in proprio, insieme al suo team, eventuali spese legali.

Da parte del servizio pubblico programmare in prima serata un programma d’inchiesta e poi gli autori non vengono tutelati, ma viene detto loro che se si apre un contenzioso “sono fatti vostri”, mi sembra crudele e ingiusto, non ne vedo il senso.

La clausola contrattuale inerente la tutela legale dei collaboratori free lance fu introdotta qualche anno fa proprio su istanza della redazione del programma.