Il congedo parentale di paternità spetta ai lavoratori dipendenti genitori naturali per un periodo complessivo che non deve essere superiore a 10 mesi, fruibili entro i primi 8 anni di vita del bambino.

Questo diritto spetta anche ai lavoratori agricoli a tempo indeterminato a patto che possano far valere almeno 51 giornate nell’anno precedente a quello dell’inizio del congedo parentale. Lo stesso diritto spetta anche al padre lavoratore dipendente durante il periodo di astensione obbligatoria della madre e anche se questa non lavora.

Galleria di immagini: Costantino Vitagliano foto