“Dobbiamo coniugare la qualità al tema dell’origine, perché il consumatore chiede trasparenza e ha mostrato, anche in tempo di crisi, di premiare la filiera in grado di garantire sicurezza. Ed è molto positivo che se ne discuta, nell’ambito del pomodoro, a livello mondiale qui in Lombardia. Non possiamo dimenticare infatti che qui in Pianura padana si produce il 50 per cento del totale nazionale del pomodoro da industria”. L’ha detto l’assessore all’Agricoltura della Lombardia Gianni Fava, intervenendo al Congresso mondiale del pomodoro, in programma fino a mercoledì a Sirmione (Brescia).

Galleria di immagini: Sommelier del Pomodoro Mutti

CONSUMATORE ATTENTO CHIEDE QUALITÀ“Guai a pensare – ha dichiarato Fava di fronte a una platea di operatori proveniente da tutto il mondo – di avere di fronte un consumatore distratto. In questo periodo di crisi economica ci saremmo aspettati una maggiore rincorsa al prezzo, invece abbiamo visto che la qualità rimane un punto fermo”. E la chiave della qualità è stata condivisa anche dal ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina e da Costantino Vaia, direttore generale del Consorzio Casalasco del Pomodoro, organizzatore dell’evento internazionale dedicato all’oro rosso, insieme a Fiere di Parma.

SOSTENUTA VALENZA FILIERA – In ottica Pac, la linea della Lombardia è stata quella di “sostenere la valenza strategica di filiera agroalimentare a comparti in grado di esprimere forte competitività, come il pomodoro. E in questo senso devo ringraziare il ministro Martina, che ha difeso il ruolo delle Regioni dall’intromissione della Commissione Agricoltura della Camera su temi di nostra competenza. Nel 2016 faremo una verifica sull’efficacia delle scelte che abbiamo adottato nei giorni scorsi, anche in rapporto con gli altri Paesi europei. La nostra scelta è stata limpida, nella direzione di mettere in sicurezza il comparto sul versante della tracciabilità e della sicurezza del prodotto”. Lombardia ed Emilia-Romagna nel 2013 hanno prodotto circa 2 milioni di tonnellate di pomodoro industriale.