La sua forza e la sua determinazione hanno commosso il mondo intero. Conner Stroud è un ragazzino americano di 12 anni nato senza arti inferiori (senza fianchi, caviglie, femori e ginocchia) a causa di una grave malformazione genetica.

Ma il suo handicap non gli ha impedito di rinunciare a praticare il suo sport preferito, il tennis. Aiutato dal padre, Conner è riuscito a sviluppare un’impostazione che gli permette di colpire la pallina con efficacia, nonostante la colpisca molto più in basso rispetto a un tennista senza disabilità. Grazie ad allenamenti costanti il piccolo tennista è riuscito a partecipare ad alcuni tornei giovanili, vincendo persino un match di doppio.

Ora, però, Conner ha annunciato di voler imparare il tennis giocato su sedia a rotelle, visto che sta diventando sempre più faticoso competere con i pari età.

Un commosso Rafael Nadal ha incontrato il piccolo Conner in occasione degli US Open, rimanendo impressionato dal suo esempio e dalla sua forza di volontà. ”Conner dimostra che si può essere felici, anche se la natura non ti ha regalato tutto. E’ un grandissimo esempio per me, e dovrebbe diventarlo anche per molte altre persone”, ha detto Nadal.