Conservare perfettamente frutta e verdura può sembrare, soprattutto nella stagione calda, molto difficile. Tuttavia, prendendo spunto anche dalle “abitudini delle nonne”, è possibile combattere gli sprechi alimentari inutili.

Ecco 10 trucchi per conservare perfettamente frutta e verdura e per riuscire ad ottimizzare le spese.

  1. Non lavare gli alimenti prima di riporli. A differenza di quando si possa pensare, per conservare perfettamente frutta e verdura è necessario non bagnarle. Il lavaggio può rimuovere la difesa naturale contro muffe e degradazione.
  2. Preferire un ambiente asciutto. L’umidità favorisce la diffusione della muffa. Per conservare perfettamente frutta e verdura si può inserire un tovagliolo di carta all’interno del contenitore che tiene la frutta o verdura che assorbirà l’umidità in eccesso ed eviterà la decomposizione anticipata.
  3. Evitare il frigorifero. Per conservare perfettamente frutta e verdura, in alcuni casi è meglio evitare il frigorifero. Ad esempio peperoni, cetrioli e pomodori devono essere conservati a temperatura ambiente. I peperoni perdono la loro consistenza elastica, se conservati in frigorifero, mentre i cetrioli e i pomodori possono perdere la polpa e rompersi.
  4. Conservare la verdura già tagliata. Qualora non si abbia troppo tempo la sera quando si rientra a casa, per conservare perfettamente frutta e verdura già tagliata, essa può essere riposta in un piccolo contenitore pieno d’acqua dentro il frigo. In questo modo, sarà sempre pronta all’uso e per essere cotta.
  5. Conservazione in frigorifero. Qualora sia fondamentale tenere gli alimenti in frigo, per conservare perfettamente frutta e verdura è importante scegliere la parte più “calda”, dove la temperatura rimane leggermente più alta (di solito la parte inferiore). In questo modo sarà possibile conservare l’aroma e la freschezza dei prodotti.
  6. Tenere i prodotti separati. Anche se può sembrare strano, per conservare perfettamente frutta e verdura è fondamentale evitare “confusione”. Infatti, bisogna evitare di mescolare i prodotti che contengono etilene una volta maturati (come le banane, albicocche, meloni, pere, susine, mango e pomodori) con quelli sensibili all’etilene (tra cui mele, melanzane, angurie, patate, zucche, carote e broccoli). Infatti, la vicinanza tra questi alimenti porterà ad un più rapido deterioramento.
  7. Cipolle e patate divise. Per conservare perfettamente frutta e verdura, in particolare cipolle e patate, è fondamentale tenerle separate. Questo per evitare che entrambe inizino a germogliare, diventando inutilizzabili in cucina.
  8. Aglio e cipolle amano il buio. Un’altra curiosità da conoscere per conservare perfettamente frutta e verdura è quella di garantire ad aglio e cipolle una buona dose di buio. Queste verdure, che nascono sotto terra, si conservano meglio a distanza dalla luce.
  9. Broccoli e cavolfiori amano l’umidità. A differenza di altri alimenti, per conservare perfettamente broccoli e cavolfiori sarà necessario dare loro una giusta dose di umidità. Nel caso specifico, broccoli e cavolfiori potranno essere avvolti da uno strofinaccio umido per mantenere la loro freschezza.
  10. I pomodori a testa in su. I pomodori, invece, per rimanere freschi e polposi, devono essere riposti con l’attaccatura del gambo verso l’alto. Questo, per evitare che la parte nera diventi la prima parte ad ammuffirsi.