Chi l’avrebbe detto che ci si sarebbe messa anche La Manica ad alimentare i contrasti tra Angelina Jolie e Brad Pitt: stavolta i rumors raccontano della decisione di Angelina di vendere Chateau Miraval, la splendida tenuta in Provenza che i due hanno acquistato nel 2008, e la grande scontentezza a riguardo di Brad Pitt. L’attrice, infatti, vorrebbe concentrare i suoi sforzi nell’impegno politico, a Londra, mentre Brad non ha alcuna intenzione di mollare così l’impresa vitivinicola da poco iniziata.

Angelina vuole aumentare i suoi sforzi nel mondo politico“, ha rivelato una fonte a UsWeekly. Da quando, infatti, ha lavorato con Arminka Helic, rifugiata in Inghilterra dopo la guerra in Yugoslavia da poco ammessa come membro della Camera dei Lords inglese, ha scoperto di condividere le medesime passioni. Da più parti la Helic viene indicata come la nuova mentore politica della Jolie, dopo che le due hanno a lungo collaborato per una organizzazione no-profit con sede nel Regno Unito.

Ora sembrerebbe addirittura che Angelina stessa voglia entrare nella Camera dei Lords e per questo voglia vendere la tenuta a Miraval, visto che alla Camera sono ammessi solo i contribuenti residenti in Inghilterra.

A partire da questa estate, le due star hollywoodiane vivono in Inghilterra, dove Brad sta girando il sequel di “World War Z” e ha appena finito di lavorare a “War Machine” e “Allied” .

Ma il cuore dell’attore, ormai, è in Provenza e nella tenuta dove ha iniziato a produrre un vino rosato a suo marchio. Il clima e l’atmosfera francese devono davvero averlo conquistato, vista la sua evidente gioia a partecipare ad alcune delle manifestazioni più importanti del paese, come la 24 ore di Le Mans (i più maligni lasciano poi intendere che sia stata anche la grazia parigina, come quella di Marion Cotillard, ad irretirlo).

Più seria e presa da suo ruolo di ambasciatrice di buona volontà per l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR), la Jolie, che anche il 20 giugno ha affrontato la folla presso il Dipartimento di Stato a Washington DC durante la Giornata Mondiale del Rifugiato.

Insomma, l’unica cosa davvero certa è che la casa di Los Angeles di Angelina Jolie e Brad Pitt è spesso vuota, innamorati come sono entrambi del Vecchio Continente: ora però c’è La Manica a dividerli.