Ogni parto ha una sua storia, ogni travaglio è diverso: le contrazioni per molte donne possono andare avanti per ore pur essendo sopportabili, per altre sono simili ai dolori del ciclo mestruale, per altre ancora possono essere molto dolorose e violente. Ecco quindi alcuni consigli per affrontarle con maggiore consapevolezza e serenità; si tratta di piccoli trucchi per arrivare preparata al grande giorno: quello dell’incontro con il tuo bambino.

Vere o false? Le contrazioni sono di diverso tipo ed è utile imparare a distinguerle: prima del nono mese potrebbe capitarti di avvertire delle contrazioni e spaventarti, ma in realtà di solito non si tratta di vere e proprie doglie.

Cerca di riposarti. Rilassarsi, magari assopirsi, durante le prime ore del travaglio sarebbe l’ideale. Essere troppo stanche, infatti, non aiuta le donne che partoriscono ad affrontare in modo efficace il dolore: se la tolleranza a questo si abbassa, le contrazioni verranno avvertite come più dolorose.

Distraiti. Guarda un DVD, ascolta musica, fai una passeggiata: se ti concentri solo sul dolore lo percepirai in maniera più netta.

Non restare digiuna. Prima di andare in ospedale, fai uno spuntino con qualcosa che ti dia le energie necessarie per affrontare il travaglio, come un piccolo panino o un dolcetto.

Respira! Quando il dolore arriva, inspira ed espira profondamente: irrigidirsi davanti al dolore vuol dire soltanto subirlo di più.

Trova la posizione giusta. Accovacciata, a quattro zampe, in piedi: trova la posizione più adatta a te, senza farti prendere dall’imbarazzo.

Galleria di immagini: Le 5 foto più belle di Instagram: Megan Gale sexy mamma in piscina con il pancione

photo credit: Bravibimbi via photopin cc