La coppetta mestruale è una valida alternativa agli assorbenti usa e getta durante il ciclo: pratica, igienica ed ecologica, è molto più comoda di quanto si possa credere, soprattutto una volta che si è imparato a utilizzarla.

Sono ormai molte le donne che stanno optando per la coppetta mestruale visti i suoi molteplici vantaggi. Innanzitutto garantisce una grande libertà, quando si è fuori casa, si pratica sport, si è in viaggio. Non si nota dall’esterno e non dà fastidi di sorta a chi la indossa e non interferisce con il normale ciclo. Una coppetta mestruale contiene in media 30 ml di sangue.

Inoltre, la coppetta mestruale è amica dell’ambiente, perché aiuta le donne a ridurre i rifiuti prodotti con l’utilizzo di salvaslip, tamponi e assorbenti. Ecco come si usa, le misure disponibili sul mercato, i prezzi e quali sono le controindicazioni.

Coppetta mestruale: come si usa

  • Per prima cosa si deve sterilizzare la coppetta mestruale per 5 minuti in un pentolino con acqua bollente prima di iniziare ad utilizzarla con il nuovo ciclo e poi sterilizzarla di nuovo alla fine del ciclo.
  • La coppetta mestruale va sciacquata bene con l’acqua ogni volta che la si estrae, prima di inserirla di nuovo. È importante lavarsi bene le mani prima di questa operazione.
  • La coppetta deve essere prima piegata. Al momento di inserirla bisogna essere completamente rilassate, scegliendo la posizione più comoda. Può essere inserita stando sedute sul water, accovacciate, in piedi.
  • È importante non posizionare la coppetta troppo vicina all’apertura vaginale, perché potrebbe procurare del fastidio, soprattutto da seduta.
  • Per evitare perdite, si deve verificare che sia correttamente aperta dopo l’inserimento, facendola ruotare leggermente su se stessa.

Coppetta mestruale: misure

  • Esistono diverse taglie per le coppette mestruali a seconda dei modelli disponibili e delle case produttrici.
  • In genere per ogni modello di coppetta mestruale esistono almeno due taglie: una taglia S o taglia 1, più piccola e meno capiente, e una taglia L o taglia 2, di dimensioni più grandi e più capiente. Esistono anche coppette mestruali di dimensioni medie.
  • Le coppette mestruali più piccole sono consigliate solitamente durante i giorni di flusso leggero del ciclo mestruale e alle donne più giovani, al di sotto dei 30 anni e che non hanno ancora partorito.
  • Le coppette mestruali più grandi invece di solito vanno bene per chi ha un flusso mestruale abbondante, per i giorni più intensi del ciclo, durante la notte e per le donne di età superiore ai 30 anni e che hanno già partorito.

Coppetta mestruale: prezzi

  • Il prezzo, approssimativamente, va dai dieci ai trenta euro, a seconda dal paese di provenienza, dal materiale e dal design.
  • È possibile acquistare la coppetta mestruale anche al supermercato ma, per chi volesse risparmiare qualcosa, può essere ordinata online su siti specializzati (come tabatashop.com o mamicup.com) oppure su Amazon.

Coppetta mestruale: controindicazioni

  • Le prime volte imparare ad utilizzare bene la coppetta mestruale può richiedere tempo e pazienza.
  • Se si presentano delle piccole perdite dopo l’inserimento significa che la coppetta non è stata inserita in modo corretto e che bisogna rimuoverla e riprovare. Infatti la coppetta ben posizionata crea un sigillo che impedisce le perdite.
  • Nei primi tempi inoltre bisognerà fare attenzione a capire quale sarà il momento giusto per svuotare la coppetta mestruale e per reinserirla soprattutto in base al giorno del ciclo e all’abbondanza del flusso.
  • È utile avere a disposizione due coppette di dimensioni diverse: una coppetta più grande per i giorni di flusso più abbondante e per la notte e una coppetta più piccola da usare negli ultimi giorni delle mestruazioni, quando il flusso è più leggero.
  • La coppetta mestruale è sconsigliata in particolari condizioni di salute o subito dopo un’operazione chirurgica.
  • In caso di qualsiasi dubbio o perplessità sull’utilizzo più corretto della coppetta mestruale, è bene consultare il proprio ginecologo.