La coppia aperta salvaguarda dalle malattie sessualmente trasmissibili? Una ricerca dell’Università del Michigan prova quello che, in fondo, appare ampiamente comprensibile esaminando attentamente la questione: quand’è che il sesso è sicuro? Naturalmente quando si usa il preservativo, ossia quando si pratica il sesso consapevole. Questo difficilmente avviene durante un tradimento, quando tutto è casuale e raramente c’è il tempo e la calma necessaria per pensare agli anticoncezionali e a tenere alta l’attenzione sulla prevenzione di malattie ed eventuali gravidanze indesiderate.

La ricerca, pubblicata su Journal of Sexual Medicine, afferma che chi è in coppia aperta è più al riparo dalle malattie sessualmente trasmissibili di chi tradisce, perché quest’ultimo ha più probabilità di aver assunto droghe o alcool nei momenti che precedono il sesso: da qui la spiegazione che l’uso del preservativo è più basso nel 35% dei casi rispetto alla norma, mentre il consumo di alcool e sostanze stupefacenti sale al 64%. Il sondaggio online di partenza dello studio ha coinvolto 1647 persone: di queste 801 avevano fatto sesso con una persona diversa dal partner, ma 493 di questi non avevano una relazione monogama.

La studiosa Terri D. Conley, del dipartimento di psicologia all’Università del Michigan, ha commentato così i risultati della ricerca:

«La ricerca suggerisce che le persone infedeli a partner monogami corrono un rischio maggiore per le malattie sessualmente trasmissibili rispetto a coloro che vivono apertamente un rapporto non monogamo. Pertanto, la monogamia, quando scelta consapevolmente e rispettata, può essere un metodo efficace per prevenirle.»

In altre parole, l’unica arma che salva da AIDS e simili è la consapevolezza: la consapevolezza di essere in una coppia aperta e quindi di trasmettere al partner e soprattutto a se stessi delle malattie mortali, la consapevolezza di essere monogami e quindi rischiare di ferire l’altro nello spirito e nel corpo attraverso il tradimento, ma anche la consapevolezza di avere una vita promiscua e quindi utilizzare tutte le accortezze, leggasi il condom innanzitutto, che sono fondamentali per evitare le malattie. Il sesso deve essere un piacere, non deve essere foriero di terrore e in questo senso è fondamentale essere consci delle conseguenze fisiche, ma anche sentimentali, di qualunque azione si compia.

Fonte: AGI.