L’online dating sta diventando una forma di corteggiamento molta diffusa grazie ai numerosi siti di incontri virtuali, che vengono sempre più spesso utilizzati come mezzo per la ricerca dell’anima gemella da parte di coloro che non l’hanno ancora trovata. Ma dopo aver incontrato una persona, averci chattato per qualche tempo ed essere arrivati alla decisione di incontrarsi, come comportarsi? Ecco dunque alcuni consigli per evitare che il primo appuntamento sia un flop.

Innanzitutto sarebbe meglio non aver comunicato con una persona solo tramite email prima del primo appuntamento. Certo, con l’online dating le email sono il mezzo principale, ma ascoltare la voce è un dato molto importante perché permette di farsi un’idea su chi si andrà a incontrare e dà inoltre un senso di maggiore intimità. Quindi, se nel caso fosse lui a non voler fare il primo passo ma si ostini a mandare messaggi come un ragazzino, bisogna fargli capire che dovrebbe prendere in mano la cornetta e affrontare una bella telefonata.

Molto importante quando si incontra per la prima volta una persona sconosciuta è lasciare un contatto, un recapito o un indirizzo a una persona della famiglia o a un amico intimo. Può trattarsi del nome del ristorante dove si è prenotata la cena, il luogo dove si è deciso di incontrarsi o anche lo stesso numero dell’altra persona. Si spera sempre che non succeda nulla di spiacevole, ma nel dubbio meglio essere rintracciabili.

Nel decidere cosa fare durante il primo appuntamento, molte persone preferiscono fare qualcosa di “attivo” con chi si incontra, come per esempio una serata a teatro, un mostra, una partita a golf. Non è del tutto sbagliato se si vuole evitare il classico primo appuntamento, ma bisogna anche tenere in conto che se il tutto fosse un flop fin dal primo istante, si rimarrebbe poi intrappolati nella propria scelta. Non si dovrebbe mai essere troppo sicuri di chi si andrà a incontrare, quindi per questo motivo meglio riservare una serata particolare per il secondo appuntamento. Buona norma è invece utilizzare la prima serata come una delle più tradizionali, dalla durata di meno di un’ora. In questo lasso di tempo si può capire chi si ha di fronte, farsi delle prime impressioni, e soprattutto lasciare l’altro con questo senso di “non concluso” che lo invoglierà ancora di più a richiedere un secondo appuntamento.

Ricordarsi che la persona che si incontra non è né uno psicologo né un analista è una cosa molto importante. Anche se nel passato si sono avute diverse delusioni, parlarne con chi si ha di fronte durante il primo appuntamento è assolutamente sbagliato. Nessuno vuole ascoltare i comportamenti dell’ex quando si cerca di corteggiare un’altra persona.

Oltre ad arrivare esteticamente preparati all’appuntamento è una buona regola mettere sulla vibrazione il cellulare. Così si ha la certezza di non essere interrotti, a meno che si aspetti una telefonata importante, ma nel caso meglio rivelarlo subito. Se arriva una chiamata dall’amica che vuole parlare delle ultime scarpe comprate non è di certo il momento più adatto per mettersi a conversare.

Per finire, al termine dell’appuntamento ogni persona inizia ad avere le proprie impressioni. Nel caso la situazione non sia già delle più rosee fin dall’inizio, è giusto ricordarsi che una seconda possibilità non la si nega a nessuno. Se però si capisce immediatamente che la relazione non può avere un suo sviluppo allora meglio rivelarlo all’altro, senza lasciar passare troppo tempo. è giusto sapere quali sono le sensazioni nella mente di due persone che si incontrano, e se entrambi hanno la stessa idea di non portare avanti il rapporto, allora non c’è nulla di male nell’essere sinceri.

Fonte: SheKnows