Si chiama Aniene il nuovo spettacolo di Corrado Guzzanti, da stasera in onda nel primetime di SKY Uno. Era già andato in onda uno spot, in cui si metteva in evidenza che probabilmente nello show ci sarebbero stati i vecchi personaggi di Guzzanti, come il massone.

Ma a quanto pare non sarà il solo, perché torneranno anche Vulvia con il suo Rieducational Channel, Lorenzo alle prese con la maturità e Antonello Venditti che canta Aniene. E ci saranno anche delle ghiotte novità. Come lo spot filogovernativo contro i referendum del 12 e 13 giugno, in cui si consiglia al votante come fare per rendere nullo il proprio voto, facendogli anche capire che recarsi alle urne non serve a nulla, il tutto aiutato da una traduttrice per il linguaggio dei segni.

Galleria di immagini: Corrado Guzzanti

C’è però chi si chiede che fine farà Guzzanti ora che il berlusconismo è in declino, sarà il declino anche della sua satira? Il comico assicura di no, parlando anche degli ambienti di lavoro di Rai e SKY a confronto:

“Ho cominciato a fare satira prima di Berlusconi dopo di lui ci saranno nuovi soggetti. Anzi sarà meglio perché in questi anni forse l’indignazione ha spinto la satira troppo oltre. Mi sembra sbagliata l’idea di dissolvere RaiTre. L’ultima volta che sono stato in Rai c’era già un clima di terrore da parte di molti dipendenti che si sentivano detestati dal proprio editore. Per fortuna che c’é SKY che può essere insieme a La7 uno spazio libero.”

Intanto, trapelano le indiscrezioni sui nuovi personaggi, che saranno il dio Aniene, come il fiume che scorre nei pressi di Roma, la parodia di Licio Gelli con le ragazze dell’Olgettina, ma ci sarà anche Scilipoti, che però avrà un’imitazione di solo audio e non video.