“Abbiamo messo l’Italia al sicuro”. Corrado Passera, Ministro dello Sviluppo del neonato governo Monti, ne è convinto e lo dichiara ai microfoni di “Che tempo che fa”, la trasmissione condotta da Fabio Fazio andata in onda ieri sera su Rai Tre.

Numerosi gli argomenti toccati da Corrado Passera da Fabio Fazio. Si parte con le accuse di conflitto di interessi, riguardo alle quali dichiara:

Galleria di immagini: Il Governo di Mario Monti al Senato

«Non c’è, ma ho deciso di vendere le mie azioni di Intensa Sanpaolo. È una disgrazia, è sbagliato, ma così ci togliamo il dubbio».

Sul tema “caldo” dell’assegnazione delle frequenze TV, sostiene che il governo sia pronto a organizzare un’asta o comunque trovare un modo per vendere la disponibilità di canali. E sottolinea il fatto che un bene dello Stato non possa essere regalato.

Sull’evasione fiscale, altro problema fortemente sentito dall’opinione pubblica, il ministro ha invece dichiarato:

«L’impegno nostro, non dovendo rendere conto a nessuno, sarà senza pace. Dobbiamo recuperare 120 miliardi, veramente rubati agli altri e recuperare dall’evasione fiscale consentirà di fare investimenti sulla crescita e renderà più equo tutto».

Passera sostiene anche che, in un periodo di forte crisi economica, è importante che le grandi aziende come la Fiat continuino a investire in Italia, così come è importante procedere con le liberalizzazioni.

Per quanto riguarda la durata del governo, messa in discussione da più parti, afferma:

«Prevarrà la saggezza e prevarrà il buonsenso di utilizzare un’occasione un po’ straordinaria di un governo in cui tutti insieme si lavora per fare le cose che sono necessarie per il Paese e quindi il tempo fino alla fine della legislatura ci sarà».

Fonte: Repubblica