Cosa mettere nel corredo per la scuola dell’infanzia? Questa è sicuramente una domanda che molte mamme si pongono quando arriva il momento di preparare il proprio bambino all’inizio del cosiddetto asilo. Si tratta di una questione che potrebbe mettere in difficoltà soprattutto le mamme alla prima esperienza ma che può comunque essere affrontata sia confrontandosi con mamme che hanno già mandato i propri figli alla scuola dell’infanzia, sia basandosi sulle indicazioni che spesso offrono anche gli istituti stessi sia, infine, sbirciando un po’ sul web.

Preparare un corredo per la scuola dell’infanzia non è niente di così impossibile. Basta soltanto affidarsi a qualche dritta e poi andare alla ricerca di tutto ciò che occorre e potrebbe servire.

Corredo per la scuola dell’infanzia: guida

Le cose da sapere sul corredo per la scuola dell’infanzia, prima di tutto, è che il necessario da procurarsi deve far sì che al bambino siano garantiti strumenti di lavoro, strumenti per l’igiene personale e strumenti per far sì che i propri oggetti siano poi riconoscibili in mezzo a quelli degli altri compagni.

Per i bambini che iniziano a frequentare il cosiddetto asilo, il necessario per la propria persona ed igiene che va inserito nel corredo può prevedere la presenza di: un grembiule; scarpe comode; un cambio giornaliero che va dalle mutandine alle calze, dall’asciugamano ai pantaloni; un bavaglino; salviette umidificate; fazzoletti di carta; un bicchiere di plastica. Qualora il bambino dorma anche a scuola, è necessario procurarsi il necessario per il momento del riposo (cuscino, lenzuolo, copertina).

Per quanto riguarda invece il materiale che potrebbe essere funzionale per le attività didattiche, è bene procurarsi: uno zainetto; un astuccio; colla; pennarelli atossici; album da disegno; matite; gomma; penne; quaderni; forbici di plastica; nastro adesivo. Per qualsiasi altro tipo di materiale che si renda necessario bisognerà invece attendere le eventuali indicazioni delle maestre.

Tutti gli oggetti del bambino devono essere contrassegnati col suo nome, in modo tale che possa poi essere riconoscibile. Per gli indumenti i nomi possono essere ricamati su, per altri oggetti basta scrivere il nome servendosi di una penna.