Altro che diamanti: uno dei migliori amici delle donne è senz’altro il correttore occhiaie! Basta, infatti, fare un po’ più tardi la sera sul divano a guardare la serie tv preferita o in un locale con le amiche, come non ci capitava più da tempo, per risvegliarsi al mattino con occhiaie, borse e un viso che avrebbe bisogno di un truccatore professionista di Hollywood per riprendersi un po’ della sua dignità perduta a causa delle ore piccole.

Il correttore occhiaie mimetizza, infatti, uno dei difetti più evidenti del viso, che ci fa apparire spesso stanche ma anche poco curate: nel make up, infatti, ci sono cose da cui non si può assolutamente prescindere, fosse anche solo per fare un salto al bar sotto casa per comprare il latte, e tra queste – oltre a una passata di rimmel e un velo di rossetto – c’è senz’altro il correttore occhiaie (a meno che non sia giorno e decidiate di rifugiarvi dietro ad ampi occhiali da sole).

Prima di tutto identificate il correttore più adatto a voi: se le occhiaie sono rossastre scegliete il correttore verde; gli occhi cerchiati di giallo si sistemano grazie al viola, mentre all’opposto le occhiaie viola si correggono con il correttore giallo; il correttore di colore arancione, poi, è adatto per le occhiaie verdi-blastre.

In secondo luogo, sappiate che applicare il correttore occhiaie nella maniera sbagliata potrebbe sortire un effetto contrario a quello desiderato. Per questo abbiamo chiesto al make up artist Raffaele Squillace, dei saloni romani Tessier, di spiegare a DireDonna grazie a un video tutorial semplice da seguire come si applica al meglio il correttore occhiaie.

Cosa occorre per applicare il correttore occhiaie

  • Pennello piatto con setole sintetiche
  • Correttore

Come applicare il correttore occhiaie

  1. Con un pennellino piatto a setole sintetiche prendete il correttore dallo stick o dalla confezione. Applicatelo su dorso della mano per poterlo dosare al meglio.
  2. Stendete il correttore con il pennellino sotto l’occhio, partendo dall’interno e procedendo verso l’esterno. Concentrate la pressione sulla zona da trattare.
  3. Picchiettate infine il prodotto con il polpastrello affinché si riscaldi e si armonizzarsi con l’incarnato.