Ottenere risultati soddisfacenti con una dieta dimagrante non è un’impresa da poco, perché la tendenza in ogni individuo è aumentare di peso con il passare degli anni. Questa tendenza è favorita o sfavorita dal metabolismo personale che varia di soggetto in soggetto secondo il regime di vita adottato.

Seguire una dieta in un determinato periodo non è equivalente a mantenere il risultato costante nel tempo, tanto è vero che spesso molte persone dopo aver adottato un regime alimentare ipocalorico appropriato e raggiunto l’obbiettivo prefissato, sono tornati a riprendere il peso perduto in poco tempo e addirittura a incrementarlo notevolmente.

Il processo di recupero del peso non è un fattore preoccupante, anzi, è del tutto naturale: l’organismo sottoposto a dieta ferrea non elimina le cellule di grasso, semplicemente vengono svuotate, ma lentamente le stesse si ricaricano di energia, accumulando la sostanza per cui sono state geneticamente predisposte, il grasso. Uno dei motivi del fallimento di una dieta risiede nell’insoddisfazione per il proprio corpo legata al paragone con ideali irraggiungibili. La dieta è un’ulteriore fonte di stress e ciò può determinare il raggiungimento e la conservazione del risultato.

Seguire una dieta significa adottare un sistema comportamentale mirato ad avere e mantenere il controllo su se stessi: se si ha una motivazione forte, coadiuvata a una fiducia radicata nelle proprie capacità si otterrà il risultato altrimenti il percorso sarà molto difficile. Comunque è importante procedere per gradi perché se le aspettative sono alte, possono essere dannose sul mantenimento del risultato.

La restrizione calorica implica convivere insieme a un senso di fame costante, un aspetto a volte poco salutare, il rischio di incorrere in deficienze nutrizionali, dell’osteoporosi, della perdita di libido perciò è bene avere delle regole semplici, come le seguenti, visto che da esse spesso dipende il risultato della dieta: è importante arrivare al mantenimento con sufficienti conoscenze su come affrontalo, non scoraggiarsi quando si perde peso in maniera meno evidente; è importante condurre la dieta in maniera graduale per evitare di abbuffate al suo termine.

È necessario imparare ad alimentarsi meglio e non meno; fare attività fisica per mantenere le endorfine a un alto livello, utile per il morale; farsi seguire da uno specialista, trovare un equilibrio alimentare al fine di non re-ingrassare; coinvolgere il partner e, infine, come ricorda Sanihelp, prediligere un regime alimentare dietetico a lungo termine per mantenere il risultato e fare proprie le regole del mangiare sano.