Durante la settimana della moda, Milano diventa ancora più vivace. Quindi, se vi trovate nel capoluogo lombardo nei giorni di Milano Moda Donna (ovvero dal 24 al 29 settembre), sappiate che non avrete modo di annoiarvi, perché di cose da fare ce ne sono parecchie.

Ecco quindi una mini-guida pronta per voi su cosa fare a Milano durante la settimana della moda.

  • L’Arte del Bijou Italiano. Se amate i gioielli fate un salto a Palazzo Reale (in Piazza Duomo) dove, fino al 2 marzo, si terra la mostra “L’Arte del Bijou Italiano” (non è un errore, si intende proprio “bijou”, all’italiana), che ne ripercorre la storia dagli anni’50 ai 2000. Questo attraverso 300 pezzi unici, firmati da stilisti e designer del calibro di Giorgio Armani, Enrico Coveri, Dolce & Gabbana, Gianfranco Ferrè, Krizia, Lancetti, Missoni, Moschino, Tina Rossi, Luciano Soprani, Valentino, Gianni Versace, Walter Albini, Renato Balestra, Biki, Ugo Correani, Gildo Cristian, Emy Forte.
  • Barbie – The Icon. Potreste anche immergervi nel mondo rosa shocking della bambola più amata di tutti i tempi facendo un salto al Mudec (Via Tortona 56), dove è in corso (fino al 13 marzo) la mostra “Barbie – The Icon”. Articolata in cinque sezioni, racconta i suoi 56 anni di storia con dei pezzi da collezione.
  • Next to Normal. Se amate i musical, sappiate che al Teatro della Luna (Via Giuseppe di Vittorio 6, assago) arriverà (dal 26 al 28 febbraio) uno dei più grandi successi di Broadway degli ultimi anni, ovvero “Next to Normal”. Al centro le vicende di una famiglia americana all’apparenza normale, ma che in realtà è alla continua ricerca di equilibrio. Nel cast Francesca Taverni, Antonello Angiolillo, Luca Giacomelli Ferrarini, Laura Adriani, Renato Crudo e Brian Boccuni. La regia è di Marco Iacomelli.
  • Concerto dei Kula Shaker. Durante la settimana della moda ci sono anche diversi live e noi non possiamo fare a meno di segnalarvi quello dei Kula Shaker all’Alcatraz (Via Valtellina 25), dato che per la band britannica è protagonista di un ritorno in grande stile dopo sei anni di silenzio. Per l’occasione suoneranno brani del loro nuovo album “K 2.0”.
  • Bar Luce. Per le vostre pause non potete non andare al Bar Luce alla Fondazione Prada (Largo Isarco 2). Il locale è stato progettato dal regista Wes Anderson e unisce l’atmosfera di un tipico caffè della vecchia Milano al mood del suo mondo cinematografico.