Arriva il venerdì e puntuale porta con sé l’annosa questione: cosa fare a Roma nel weekend? Single o in coppia, con le amiche o in compagnia di famiglia e bambini poco importa; se non si parte per un fine settimana fuori porta, in montagna o in agriturismo, in una città d’arte o nel relax di una spa, e non si è al corrente delle offerte cittadine, di eventi e di locali, si rischia di trascorrere le giornate sdraiati sul divano a guardare serie tv.

E sì che la Capitale di proposte pullula, capaci di soddisfare età e interessi molto diversi. Con le vie dello shopping, i suoi teatri, di lirica e di prosa, le sue sale cinematografiche, i musei e gli innumerevoli locali, la Città Eterna malgrado tutto continua a permettere di trascorrere fuori casa serate divertenti e pomeriggi all’insegna dello shopping e dell’arte.

Cosa fare nel week end del 17-19 novembre? Diredonna ha selezionato alcune delle infinite possibilità.

Artisti all’Opera a Palazzo Braschi

Non solo per addetti ai lavori, ma soprattutto per curiosi e amanti del teatro e dell’arte la mostra che a Palazzo Braschi ripercorre la storia del Teatro dell’Opera di Roma attraverso le scene e costumi nati dal genio di grandi artisti e piccoli capolavori inusuali, come bozzetti, figurini (ovvero i disegni dei singoli personaggi), maquette (i modellini delle scenografie), fino a pezzi di inestimabile valore, come il sipario lungo 15 metri dipinto da Giorgio de Chirico per un Otello rossiniano. La mostra “Artisti all’Opera. Il Teatro dell’Opera di Roma sulla frontiera dell’arte da Picasso a Kentridge 1880-2017“, permette di conoscere il lavoro dei costumisti (come Danilo Donati, Gabriella Pescucci, Pier Luigi Pizzi) e degli stilisti che hanno prestato il loro lavoro alla messinscena (come Armani, Valentino, Balestra, Ungaro) e alcuni mitici allestimenti come quello di Luchino Visconti del Don Carlo di Giuseppe Verdi, del quale è esposta la maquette originale, e di registi come Luca Ronconi, Bob Wilson, Emma Dante, a quelli cinematografici col vizio dell’opera, come Terry Gilliam, Werner Herzog, Sofia Coppola.

Fino all’11 marzo 2018. Dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 19

08 copia

Il regno di Natale al Luneur Park

Natale è alle porte e tra i più piccoli cresce la febbre in attesa di Babbo Natale. Da sabato 18 novembre, oltre a godere delle tante attrazioni, grandi e piccini possono visitare il Regno di Natale: un villaggio come mai si è visto prima ad ora, di oltre 2600 metri quadrati allestito nel cuore del Luneur Park – il Giardino delle Meraviglie di Roma – composto da tre strutture scenografiche, per regalare un’esperienza magica, al di fuori dello spazio e del tempo. Moderne ed avanzate tecnologie si uniscono al tradizionale calore del villaggio di Natale e a suggestive installazioni: un’avventura unica e spettacolare da vivere.

L’accesso è incluso nel biglietto Giostre illimitate da 18 euro

Luneur-Park_Il-Regno-di-Natale

Visioni Fuori Raccordo – Rome Documentary Fest

Gli appassionati di documentari hanno pane per i loro denti con Visioni Fuori Raccordo, l’unico festival romano dedicato al genere, che il 18 e il 19 novembre propone al teatro Palladium le ultime due serate. Il festival quest’anno compie dieci anni e anche per questa edizione proporrà storie e linguaggi lontani dalle mappe conosciute continuando a indagare i confini sia fisici che simbolici dell’essere umano e dei suoi spazi.Domenica 19 alle 20 sarà la volta di “Dolphin Man”,l’eccezionale ritratto di Jacques Mayol, uomo che ha sfidato i limiti del corpo umano e della mente, non solo per infrangere dei record, ma nel tentativo di scoprire l’affinità più profonda tra l’essere umano e il mare. Il regista Lefteris Charitos sarà presente in sala.

Piazza Bartolomeo Romano, 8. Ingresso a 5 euro

Dolphin man

Creature Festival

Un tour inusuale per la città è quello che permette di fare il Festival della creatività romana: protagonisti i creativi e i loro luoghi di lavoro, espressione, sperimentazione. La I edizione si svolge nei distretti del Mandrione, Pigneto e Marconi/Portuense dove lo spazio urbano viene contaminato da arte, design, fotografia, architettura, performance ed esplorazioni urbane. Tutti gli eventi sono ad accesso gratuito. Sabato 18 novembre è la volta del tour Distretto Marconi, con partenza da Piazza della Radio, 46 alle ore 15. Partendo dall’Accademia Italiana di Arte, Moda e Design, il tour porterà i visitatori alla scoperta di un nuovo polo culturale e creativo, passando per il Teatro India, l’Ex Mira Lanza Museum, il complesso degli Ex Mulini Biondi e i numerosi studi dipanati su Via Portuense. La passeggiata si concluderà nel cortile di Portuense201, dimora creativa di numerose attività legate all’architettura, al design, alla produzione cinematografica, all’arte.

Partecipazione gratuita

tumblr_oyykrvLgzV1wgde3jo1_r1_1280

Brunch a Ponte Milvio

Soddisfare a tavola la propria voglia di oltreoceano. Con il brunch domenicale si può. French toast, bagel newyorchesi, omelette, torte di tutti i tipi, senza dimenticare i muffin, i pancake e le immancabili cupcake: alla Bakery House, progetto che nasce dalla passione per i dolci made in Usa, il weekend si festeggia tra bontà culinarie e dolci sorprese. Pancake a partire da 6,50 euro. Ogni piatto viene rigorosamente accompagnato da succo d’arancia. Il brunch è servito il sabato e la domenica dalle 9:30 alle 16.

Bakery House, Via Riano 11

22289795_1775991002473748_3616786107001325317_o

Maria Gadù all’Auditorium

Sabato 18 novembre, la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica ospita un riconosciuto talento della musica brasiliana, la straordinaria cantautrice e chitarrista Maria Gadù che presenta il nuovo tour Pelle. Sola sul palco, coinvolgerà il pubblico in un emozionante spettacolo chitarra e voce in cui confluiranno canzoni nelle loro forme nude e crude, improvvisazione, ritmo ed eleganza del sound brasiliano. In programma i suoi più grandi successi e brani dei maggiori cantanti brasiliani come Caetano Veloso, Chico Buarque, Gilberto Gil e Marisa Monte.

Biglietto da 20 euro (25 euro con il diritto di prevendita)

2016-01-27_14-35-48_1

Aperitivo a Trastevere

Un drink in un locale di tendenza della movida romana in generale e trasteverina in particolare? Coffee Pot Trastevere, salotto romano sospeso tra Messico e Giappone, offre la giusta atmosfera di luci soffuse, comode poltrone e ambiente open space, che tra accurato vintage e ricercato moderno fa sentire tutti a casa. È aperto tutti i giorni dalle 19 e offre la possibilità di fare l’aperitivo con una selezione di Maki, Uramaki, Nigiri, Wakame, Burritos e Nachos + vino o birra costa 12 euro. Quella con il cocktail 14 euro.

Via del Politeama, 12

23116688_1973337306275328_7917293283524474244_o

Don Chisciotte di Ludwig Minkus

Don Chisciotte ha inaugurato in prima mondiale la stagione 2017/2018 del Teatro dell’Opera di Roma. Repliche sino al 23 novembre per la commedia più divertente e frizzante del repertorio di danza siglata dal grande Michail Baryshnikov e Laurent Hilaire, ex étoile dell’Opéra di Parigi e direttore dello Stanislavskij di Mosca, che ricostruisce il balletto sulla base dell’originale di Misha, creato nel 1978 per l’American Ballet Theatre. E poi un manipolo di stelle: Iana Salenko, Isaac Hernandez e Angelo Greco (italiano ma principal al San Francisco Ballet) insieme alle forze di casa Rebecca Bianchi, Susanna Salvi, Alessio Rezza. Una favola all’insegna dell’allegria e del romanticismo brioso, capace di immergere il pubblico nella storia attraverso una gigantesco libro pop up che invade la scena.

Teatro Costanzi, piazza Beniamino Gigli, 21

Schermata 2017-11-16 alle 18.26.24

Science Fiction – La Scienza a Teatro

Sabato mattina a teatro? Perché no. Il 18 novembre alle 11.30, il Teatro Villa Pamphilj propone il primo dei tre spettacoli dedicati alla scienza. Enrico Ferraro, insegnante di un liceo romano, racconta “L’ombra di Talete“. Si tratta di un ciclo di incontri teatrali a tema scientifico e matematico, una modalità di comunicazione per rendere accessibile a chiunque temi e concetti che nell’immaginario collettivo risultano inaccessibili e che invece possono essere affascinanti, umanistici, letterari, e anche poetici o comici. Durante la mattinata è previsto un’incursione de La Scienza Coatta, gruppo cult di ricercatori scientifici, che attraverso lo slang romanesco da qualche anno divulga temi e concetti più astrusi al popolo dei Social Media.

Via di San Pancrazio 10. Ingresso a 5 euro

12031466_987514991292136_2144286570772099953_o

Week end di shopping

Come tutti i weekend, appuntamento con MercatoMonti, lo spazio che garantisce una mappatura puntuale delle nuove creatività e, per il pubblico, rappresenta un’occasione per emanciparsi dallo shopping più ordinario.oltre ad aver costruito una piccola risorsa, è diventato un punto di riferimento per i tanti giovani, e anche meno giovani, che cercano di emergere, di stabilirsi, o che si sono voluti rimettere in gioco professionalmente.Fondamenta di MercatoMonti connotarsi come un vero e proprio urban market, con un’attenzione particolare alla ricerca di giovani talenti e alla promozione di progetti creativi. In questi anni MercatoMonti ha scovato centinaia di artigiani, designer, stilisti, innovatori, inventori ed è grazie a questa continua ricerca che si afferma come una della più vivaci e coinvolgenti piattaforme rappresentativa del Made in Italy.

Via Leonina, 46. Aperto sabato e domenica dalle 10 alle 20 – Ingresso libero

23000099_1747834745257949_2376664405348116257_o