Cosa fare a Roma nel weekend del 12-14 gennaio 2018? Annosa questione che torna puntuale ogni venerdì. La città, come di consueto, è ricca di eventi, capaci di soddisfare i gusti più disparati. Tante le mostre che ancora affollano il calendario; il consiglio, però, è di affrettarsi a visitare una serie di esposizioni che sono agli sgoccioli. Pane per i loro denti per gli appassionati di teatro e di musica, ma saranno accontentati anche i patiti di alimenti bio, grazie ai numerosi mercati a chilometro zero in giro per i vari quartieri.

Troppa scelta? Ecco i consigli per vivere la città nel fine settimana.

Monet al Vittoriano

Meglio affrettarsi se non si vuole perdere la mostra dedicata a Monet e allestita nell’Ala Brasini del Complesso del Vittoriano. C’è tempo, infatti, solo fino all’11 febbraio per vedere le 60 opere del padre dell’Impressionismo prevenienti dal Musée Marmottan Monet di Parigi, quelle stesse opere che l’artista conservava nella sua ultima, amatissima, dimora di Giverny e che il figlio Michel donò al Museo.

Via di San Pietro in Carcere. venerdì e sabato dalle 9.30 alle 22, domenica dalle 9.30 alle 20.30. Biglietti da 15 a 13 euro.

courtesy: press office

Sogno di una notte di mezza estate al Teatro Eliseo

Stefano Fresi, Giorgio Pasotti, Violante Placido e Paolo Ruffini sono i quattro interpreti di Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare, diretti da Massimiliano Bruno. Mito, fiaba e quotidianità si incontrano e intersecano continuamente in quello che è uno dei testi più belli e famosi del Bardo: uno spettacolo che rappresenta un vero e proprio teorema sull’amore ma anche su nonsense della vita degli uomini.

Via Nazionale, 183 Venerdì e sabato alle ore 20, domenica alle ore 17. Biglietti da 20 e 40 euro.

courtesy: press office

Fendi Studios al Palazzo della Civiltà

Prosegue fino al 28 marzo Fendi Studios, la mostra con cui la maison romana tributa il suo omaggio al cinema. All’interno dell’allestimento è possibile acquistare il biglietto per Fendi Cinema, 64 poltroncine in velluto rosso con tanto di abat-jour, dove si proietta il corto Making Dreams: Fendi and the Cinema di Antonio Monfreda e Patrick Kinmonth, prodotto da Fendi in collaborazione con Cinecittà Studios, girato in notturna all’interno dei celebri studi romani con la sola presenza delle pellicce Fendi protagoniste di film cult. Quadrato della Concordia, 3. Su prenotazione sul sito di Fendi.

courtesy: press office

Musica mediorientale a San Giorgio al Velabro

Fino a domenica, torna nella Capitale l’VIII edizione dell’Errichetta Festival, l’appuntamento annuale con i grandi maestri della musica balcanica e mediorientale. La manifestazione chiude nella chiesa di San Giorgio al Velabro: dalla Turchia arriva il maestro sufi Omer Erdoğdular che duetta con Murat Aydemir a suon di ney (flauto di canna) e tanbur (liuto a manico lungo) e trasporta nelle sonorità antiche della Corte Ottomana. Nella stessa giornata si esibisce Elan Ash e il trio di Evgenios Voulgaris, Kostas Tsarouchis e Fausto Sierakowski.

Via del Velabro, 19. Dalle ore 18.30. Ingresso libero.

Tram Tour

Parte da Porta Maggiore il giro sul tram storico degli anni Venti, con tanto di conducente in uniforme, sedili in legno e posto del bigliettaio. Con il vecchio 2047 sarà possibile percorrere la storia dei trasporti pubblici della Città Eterna: immersi nel suggestivo percorso dei principali monumenti della Capitale si potrà anche gustare un piacevole aperitivo.

Piazza di Porta Maggiore, 25. Dalle ore 9.30. Biglietto da 21 a 15 euro.

fonte: facebook

Il flamenco all’Auditorium Parco della Musica

In occasione del primo Festival di danza spagnola e del flamenco, venerdì la Sala Petrassi dell’Auditorium ospita la compagnia Nova Galega de Danza con Son, uno spettacolo in cui il linguaggio coreografico utilizza passi appartenenti a quattro diverse forme di ballo: la danza tradizionale galiziana, la stilizzazione della danza spagnola, la danza contemporanea e il flamenco.

Via Pietro de Coubertin, 30. Alle ore 21. Biglietto: 23 euro.

courtesy: press office

Aria su Marte a Na Cosetta

Sabato, gli Aria su Marte arrivano al Pigneto da Padova per presentare il primo lavoro in studio Adesso Sempre uscito il 16 ottobre per Beta Produzioni. Il disco è un concept sonoro di 8 tracce con un sound avvincente; l’elettronica è la matrice da cui partono le altre influenze musicali della band, dal synth pop fino a toccare la techno ed alcune delle sonorità anni ’80.

Via Ettore Giovenale, 54. Alle ore 21.30. Ingresso gratuito.

courtesy: press office

Mario Botta al MAXXI

Si intitola Mario Botta. Teatro dell’architettura di Mendrisio e progetti recenti l’incontro moderato da Margherita Guccione che si tiene venerdì al MAXXI. Il celebre architetto Mario Botta è ideatore e fondatore dell’Accademia di architettura di Mendrisio, dove sta realizzando il Teatro dell’architettura, un luogo, come dice il nome, interamente dedicato a eventi, mostre e incontri intorno alle discipline architettoniche.

Via Guido Reni 4/A. Alle ore 18. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

courtesy: press office

Jazz al Teatro Palladium

Domenica, la New Talents Jazz Orchestra presenta al Teatro Palladium, per la rassegna Il Jazz va al Cinema ideata da Maurizio Miotti, l’appuntamento I compositori di Hollywood, un viaggio tra le creazioni di Ennio Morricone, Bernard Herrmann, Alan Silvestri, John Williams e Nino Rota: un nuovo live imperdibile per una delle grandi realtà nel panorama musicale capitolino.

Piazza Bartolomeo Romano, 8. Alle ore 18. Biglietti da 15 a 5 euro.

courtesy: press office

Shopping bio a Garbatella

Il Farmer’s Market Garbatella è un mercato agricolo a vendita diretta, dove le aziende agricole del Lazio vendono direttamente i loro prodotti. Grande varietà di prodotti freschi e di qualità provenienti dalle campagne laziali, con degustazioni dei prodotti in vendita. Orto-frutta, vini e aceti, olio d’oliva, formaggi e latticini, carni fresche e salumi, conserve vegetali e prodotti trasformati, uova, legumi e derivati, miele.

Via Francesco Passino, 22. Sabato dalle 8.30 alle 18, domenica dalle 8.30 alle 14.30. Ingresso gratuito.

Fonte: Facebook